Scontri Paganese-Casertana, Cangiano e Cerreto scrivono a Piantedosi

Questa mattina, i parlamentari casertani di Fratelli d’Italia Gimmi Cangiano e Marco Cerreto hanno presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi sui violenti scontri tra le tifoserie di Paganese e Casertana, che si sono verificati nel pomeriggio di ieri per le strade di Pagani.

Destano sconcerto – si legge nel testo- le immagini del bus che ospitava i tifosi della casertana nel derby campano del girone G Paganese – Casertana, dato in fiamme prima dell’inizio della partita.

Il rogo, che ha attinto anche la parte esterna di una palazzina e distrutto un’attività commerciale della zona da poco completamente ristrutturata, è stato sedato dal tempestivo intervento dei vigili del fuoco, ma subito dopo violenti scontri tra i sostenitori delle due tifoserie hanno trasformato le strade d Pagani in un vero campo di battaglia, rischiando di sfociare in tragedia: le due fazioni di ultrà si sono fronteggiate all’incrocio tra via San Domenico e via Leopardi dove un autobus è stato, appunto, dato alle fiamme e numerose automobili sono state danneggiate a colpi di bastoni e pietre; i tifosi sono stati dispersi dall’azione dei carabinieri in assetto antisommossa e sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore per l’identificazione dei responsabili.

Secondo quanto si apprende da fonti di stampa, oltre ad alcuni tifosi, c’è anche un carabiniere ferito tra le tre persone che hanno fatto ricorso alle cure mediche in ospedale dopo gli scontri tra i tifosi della Paganese e della Casertana.

“Questi episodi – continua Cerreto nel testo- sono sempre più frequenti, solo poche settimane fa la guerriglia fra tifosi del Napoli e quelli della Roma, atti di vera delinquenza che nulla hanno a che fare con il tifo calcistico. Risulta, inoltre, che il derby di ieri era considerato a rischio proprio per i precedenti tra le opposte tifoserie e nonostante gli appelli delle società sportive, nulla è stato fatto. Una tragedia sfiorata ma a questo punto diventa necessario ed urgente conoscere quale iniziative di competenza il Governo intenda assumere per individuare i responsabili della guerriglia, nonchè per porre rimedio a questi continui episodi di violenza equali criteri intenda adottare per consentire lo svolgimento di partite considerabili a rischio anche nelle serie minori”.

«Quanto successo ieri – afferma Cangiano – poco prima dell’incontro del campionato di serie D tra Paganese e Casertana, è di una gravità inaudita. Scene da vera guerriglia urbana con un pullman dei tifosi ospiti dato alle fiamme e danni ad un negozio e ad una abitazione privata. Insomma, si è sfiorata una tragedia. La rivalità tra le due tifoserie è nota, al punto che si potrebbe ritenere che gli scontri fossero previsti. Già nel 2016, infatti, si sono registrati violenti tafferugli che hanno portato alcuni supporter delle due squadre a processo. Le modalità che hanno caratterizzato gli scontri di ieri lasciano pensare che si sia trattato di un vero e proprio agguato; dare alle fiamme un pullman e far diventare le strade di una città un campo di battaglia è grave, soprattutto se si considera che a partecipare alla manifestazione sportiva c’erano intere famiglie con bambini. Per tutti questi motivi, ho presentato un’interrogazione al ministro Piantedosi nella quale chiedo quali iniziative si stanno mettendo in campo per evitare il ripetersi di episodi di questo tipo e per prevenirli e se si intenda adottare le opportune iniziative al fine di accertare le eventuali responsabilità dell’inefficiente organizzazione in termini di sicurezza pubblica».

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93604 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!