Ponte Cesa – Sant’Antimo, UpC: “selfie, interviste… poi solo rattoppi”

Era il 23 ottobre del 2021 quando l’Amministrazione comunale di Cesa e la Provincia di Caserta, rappresentate dal sindaco Guida e dal presidente Giorgio Magliocca siglarono un accordo con il quale l’ente provinciale si impegnava a stanziare nel bilancio di previsione 2022, 500mila euro per il ponte tra Cesa e Sant’Antimo.

“L’intesa fu definita “storica ed epocale” dai firmatari – dichiara in modo polemico il gruppo consiliare di minoranza Uniti per Cesa -. Seguirono fotografie, interviste ed autocelebrazioni. Il 20 giugno 2022 la Provincia approvò il bilancio di previsione comprendente il finanziamento in questione. Il giorno 1 luglio 2022 l’assemblea dei sindaci ratificò e approvò definitivamente il documento finanziario in questione. Questa la cronaca dei fatti o, meglio, delle chiacchiere”.

“Perché da allora il ponte è sempre lo stesso, con rattoppi, nastri e messe in sicurezza momentanee quando cede parte del manto, come in queste ore, a causa delle pioggia. Qualche mese fa leggemmo di gare d’appalto sul punto di partire. Naturalmente a parole. Le fotografie scattate poco fa sul posto sono impietose ed inequivocabili. Il ponte è in uno stato pietoso e il pericolo per chi lo attraversa quotidianamente e chi abita nei suoi pressi invece di diminuire, è ulteriormente aumentato”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93604 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!