Cartucce esauste: dove vanno smaltiti questi rifiuti in Campania?

Le stampanti sono delle periferiche ormai diffusissime, sia negli uffici che nelle abitazioni private, di conseguenza si fa un uso davvero molto massiccio dei relativi consumabili, ovvero delle cartucce.

Oggi acquistare delle cartucce per stampante è semplicissimo, essendo appunto dei prodotti estremamente richiesti: tra negozi di tecnologia e grande distribuzione, senza trascurare i tantissimi siti web che propongono cartucce per stampanti in vendita come TuttoCartucce, c’è solo l’imbarazzo della scelta, ciò che è meno chiaro, quantomeno ad alcuni cittadini, è come questi articoli debbano essere smaltiti una volta esausti.

In effetti le cartucce esauste, come anche i toner, non sono conferibili nella differenziata come i semplici rifiuti domestici, ma è necessario seguire una procedura specifica che comunque, è bene dirlo da subito, non comporta nessuna spesa.

Dove devono essere smaltite, dunque, le cartucce esauste in Campania? Andiamo a scoprirlo!

Le cartucce esauste devono essere consegnate ad un’isola ecologica

Nella nostra regione, come anche in tutte le altre zone d’Italia, le cartucce esauste devono essere conferite presso delle isole ecologiche, cioè delle strutture gestite a livello locale che hanno appunto il compito di prendere in consegna dai cittadini quei rifiuti che non rientrano tra i rifiuti smaltibili attraverso la semplice differenziata.

Come si diceva, per le utenze private la presa in carico di questi rifiuti è gratuita, ragion per cui non avrebbe alcun senso smaltire le cartucce in modo scorretto: un comportamento come questo, oltre ad essere del tutto privo di senso civico, esporrebbe anzi al rischio di essere sanzionati con delle pesanti multe.

Ma dove si trovano queste isole ecologiche? Come posso trovare le strutture di riferimento della mia città? Vediamo subito.

Come individuare in rete le informazioni di cui si ha bisogno

Come si diceva le isole ecologiche, non di rado denominate anche in altro modo, ad esempio “centri di raccolta” o “ecocentri”, sono gestite da amministrazioni locali, quindi da aziende che operano per conto dei Comuni.

Nella città di Napoli, ad esempio, l’azienda che si occupa di tali servizi è ASIA Napoli, di conseguenza è necessario far riferimento al suo sito Internet ufficiale per reperire delle informazioni autorevoli.

Se si effettua una ricerca per tipologia di rifiuto nel sito Internet di questa società, il medesimo indica appunto le isole ecologiche come luogo dove conferire tali rifiuti; in alternativa, ci si può rivolgere anche ai cosiddetti Ecopunto Elettrodomestici, autoveicoli adibiti alla raccolta di rifiuti non gestibili attraverso differenziata.

Sul sito Internet di ASIA Napoli si può visionare l’elenco completo delle isole ecologiche della città partenopea, e per ognuna di esse sono specificati gli orari di apertura.

Il discorso è analogo per tutte le altre province della Campania: ad Avellino, la società che offre tali servizi è Irpiniambiente, a Benevento opera la società ASIA Benevento e via discorrendo, e in tutti i casi consultando i siti Internet ufficiali di queste aziende, o anche quelli istituzionali delle amministrazioni locali di riferimento, si potranno trovare tutte le informazioni relative alle isole ecologiche più vicine.

Il corretto smaltimento di questi rifiuti è semplice e gratuito

Smaltire correttamente le cartucce esaurite, dunque, è semplicissimo e gratuito; per ridurre al minimo il fastidio, inoltre, si può tranquillamente pensare di accumulare un po’ di cartucce vuote prima di consegnarle, d’altronde si sta parlando di oggetti piccoli e leggeri che possono essere riposti senza problemi in un semplice scatolo.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93604 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!