Aversa. Shoah, al Cimarosa lo spettacolo ‘Come un uomo’

Il 27 Gennaio è la data della Gionata della Memoria. Una ricorrenza per commemorare le vittime dell’Olocausto, delle atrocità della seconda guerra mondiale, ma anche e soprattutto per ricordare e trasmettere alle nuove generazioni quel momento che segna una delle pagine più nere della storia dell’umanità, affinché il tutto sia da monito e simili bestialità non si abbiano più a ripetere.

Il tutto ricade poi in un periodo particolare, dove l’Europa, che da più di sessant’anni viveva un periodo di pace è oggi interessato da una assurda guerra. La data del 27 Gennaio fu scelta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite perché coincideva con l’entrata dell’Armata Rossa (i russi che oggi sono invece protagonisti in negativo del conflitto con l’Ucraina) nel campo di concentramento Auschwitz e la liberazione dei prigionieri rimasti in quello che resta il luogo simbolo per eccellenza di quell’abominio! E così anche ad Aversa si celebrerà attraverso alcuni eventi voluti dalle associazioni questo ricordo.

Tra queste vale la pena sicuramente di partecipare allo spettacolo teatrale “Come un uomo” per la regia di Carmen Pommella, attrice aversana che ha lavorato e lavora con i più grandi registi del panorama nazionale e non solo, che ha avuto ruoli importanti in film come “Martin Eden”, premiato anche alla mostra del Cinema di Venezia, per citarne uno, la quale per questa messa in scena prende spunto da “Se questo è un uomo” capolavoro letterario e memorialista di Primo Levi, che fu vittima sopravvissuta di quelle atrocità. Quest’ultimo testo fu anche già portato in scena con grandissimo successo dalla stessa Pommella.

Dunque l’associazione teatrale Musidantea 2.0, formata da Salvatore Benitozzi, Rosa Farinaro e Carmen Pommella, che da oltre un lustro opera ad Aversa, proprio presso il Teatro Cimarosa, anche con una attivissima scuola di teatro, porterà in scena il giorno 25 Gennaio, data festiva per gli aversani (coincide con la festività del Santo Patrono), ore 20.30 sulle tavole del Cimarosa, il loro contributo alla giornata della memoria, proprio perché simili testimonianze non debbano limitarsi soltanto ad una data simbolica, ma durante tutto l’anno.

L’occasione anche per le famiglie di portare i giovani a teatro, per uno spettacolo che, vista la maestria in campo, sarà sicuramente bellissimo dal punto di vista artistico ma che soprattutto nei contenuti invita a riflettere, a discutere, quello che le nuove generazioni non possono ricordare, ma che devono conoscere.

Per info e prenotazioni 3487814729.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93604 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!