Vittoria al fotofinish per la JuveCaserta

Ancora una vittoria al fotofinish per la Ble Juvecaserta che supera tra le mura amiche un coriaceo Teramo ed allunga la sua striscia vincente confermandosi nel gruppo di testa della classifica del girone D del campionato di serie B.

I bianconeri di coach Luise hanno rischiato di perdere un confronto che ancora a metà dell’ultimo periodo sembrava saldamente nelle mani della squadra locale. Alcuni errori al tiro e qualche clamorosa ingenuità dei meno esperti dei giocatori locali hanno consentito agli abruzzesi di rientrare in partita ed avere anche nelle mani il tiro del successo, ma il tentativo di Vigori si è spento sul ferro e Caserta ha potuto gioire per la sua quinta vittoria consecutiva.

I cinque punti messi a referto da Sperduto in apertura di gara sono stati prontamente recuperati dai teramani che hanno trovato buone soluzioni offensive con l’ex Galipò e con il tiro dalla lunga distanza, soprattutto di Vigori. E tanto si è tramutato in un parziale di 12-0 che ha portato il punteggio dal 9-9 del 3’ al 9-21 del 7’ con i casertani incapaci di trovare il canestro per quattro, lunghi minuti consecutivi.

È stato Mei – rientrato dopo due settimane di stop per un infortunio alla mano destra – a ridare fiato ai padroni di casa prima con una tripla per il 12-21 e, poi, rendendosi protagonista insieme ai compagni di un veemente ritorno offensivo con un controparziale di 17-4 che ha consentito ai bianconeri di andare al primo riposo con sole due lunghezze da recuperare (24-26). Il secondo periodo non ha modificato l’andamento dell’incontro che è proseguito sul piano dell’equilibrio con i bianconeri che hanno operato il sorpasso con due liberi di Mei sul 28-26 senza riuscire, però, ad ampliare il divario ed a contrastare le iniziative dei teramani. È stata un’azione da tre punti di Sperduto a dare ai locali la possibilità di andare al riposo in vantaggio di due lunghezze (38-36).

Al rientro in campo è stato ancora l’equilibrio a farla da padrone con il punteggio che è continuato a restare in parità fino al 40-40. Sono stati Drigo e Cioppa i maggiori protagonisti del break che la Ble è riuscita ad operare con una parziale di 14-5. Il quintetto di coach Gabrielli, che ha avuto anche problemi di falli ed ha perso per infortunio Di Donato – non si è, però. smarrito, e profittando di alcuni errori dei padroni di casa è se,pre rimasto a contatto degli avversari chiudendo il terzo quarto sul 61-55.

E questo divario di sei punti ha rappresentato una costante dell’ultima frazione di gioco con Sergio e compagni sempre a condurre nel punteggio e con gli abruzzesi pronti a sfruttare ogni loro minimo errore per avvicinarsi o, quanto meno, per conservare inalterato il gap da recuperare. Gli ultimi minuti sono diventati, perciò, decisivi con i casertani che non hanno perso la testa del confronto, ma hanno visto ridotto ad un solo possesso il loro vantaggio. Sergio ha sbagliato due liberi e Vigori ne ha profittato per portare la sua squadra sul -1 (69-70), trasformando un preciso assist di Galipò a 1’10” dalla sirena finale. Errore di Mei dalla distanza, ma Cioppa ha conquistato un prezioso rimbalzo offensivo che ha consentito alla sua squadra di restare in attacco, ma senza concludere. Dall’altra parte è stato Calbini a sbagliare il tiro del possibile sorpasso imitato poco dopo da Sergio dalla distanza e, quindi, dall’errore di Visentin sulla sirena finale che ha consentito ai casertani di festeggiare.

Nel commentare la gara coach Sergio Luise sottolinea che «Teramo si è rivelata la squadra che pensavamo; una squadra che non molla mai, aggressiva, che ti fa lavorare fino all’ultimo in maniera intensa e che, come avevamo detto in sede di presentazione, probabilmente avremmo dovuto vincerla più di una volta nell’arco dei quaranta minuti. Così è successo: dopo un avvio sprint di Teramo abbiamo sempre condotto, siamo arrivati anche al +9, e lì pensavamo di averla chiusa, invece loro l’hanno riaperta. Alla fine ci sono state un paio di situazioni in cui non siamo stati lucidi, qualche errore di troppo che ci avrebbe permesso di non arrivare all’ultimo possesso dove loro hanno sbagliato un tiro aperto. Siamo contentissimi della quinta vittoria consecutiva, ma non ci dobbiamo dimenticare che noi siamo una squadra che ogni partita deve giocare e lottare come fosse una battaglia perché abbiamo dimostrato che possiamo vincere con tutti, ma c’è il rischio in questo campionato anche di poterle perdere e questo dovrà darci lo spunto durante la settimana per lavorare ancora più duramente e prepararci al prossimo derby».


Ble Juvecaserta – Teramo a spicchi 2K20   70 – 69 (24-26, 38-36, 61-55)Ble Juvecaserta: Sperduto 14 (3/11, 1/1), Cioppa 12 (3/3, 2/3), Sergio 11 (2/4, 1/5), Mei 9 (0/2, 1/6), Lucas 8 (4/7, 0/3), Visentin 7 (3/4, 0/1), Drigo 7 (2/5, 1/2), Cortese 2 (0/2, 0/0), Mastroianni 0 (0/5, 0/0), Romano 0 (0/0, 0/1). Allenatore: Luise

Teramo a Spicchi 2K20: Vigori 17 (5/10, 2/5), Galipò 13 (3/5, 1/3), Calbini 11 (2/6, 2/6), Guastamacchia 10 (2/3, 2/5), Perin 9 (2/4, 1/6), Cianci 8 (4/4, 0/2), Sacchi 1 (0/2, 0/0), Di donato, Semprini Cesari, Daidone, Ferri ne, Mora ne. Allenatore: Gabrielli

Ble Juvecaserta: tiri liberi: 18/22 – Rimbalzi: 42 14 + 28 (Visentin 10) – Assist: 14 (Sperduto, Mastroianni 3)

Teramo: tiri liberi: 9/18 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Guastamacchia 8) – Assist: 16 (Galipò 7)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92046 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!