Controsenso lancia ‘posto occupato’ contro la violenza sulle donne

Installato il primo di una serie di “Posti Occupati” nella città di Aversa. L’associazione Controsenso ha deciso di aderire alla campagna di sensibilizzazione sociale “Posto Occupato” per ricordare tutte quelle donne a cui non è stata data l’opportunità di “occupare” un posto nel mondo, poiché vittime di violenza.

Il luogo scelto ha un fortissimo impatto sul tema: il Muro delle Bambole, presente sotto al Comune di Aversa da ormai cinque anni e promosso dall’associazione “Non Sei Sola”, è il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne: ogni bambola rappresenta un corpo violato, come quello di tutte le donne vittime di abusi, che spesso vengono dimenticate. 

“Il nostro obiettivo è proprio quello di non dimenticare queste donne ed anzi continuare a dare loro voce, ricordandole tutti i giorni, non solo il 25 novembre – fanno sapere dal sodalizio giovanile -. Inizia da qui la nostra campagna di sensibilizzazione, sperando possano aderire scuole, associazioni e privati di tutta la città e non solo!”.

Ecco il link per aderire all’iniziativa: 

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93286 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!