(VIDEO) Elezioni, in Campania il M5S sfiora il 35%: FdI supera il PD

La Campania si conferma la più solida roccaforte del Movimento 5 Stelle. A scrutini conclusi, l’M5s raccoglie il 34,67% delle preferenze al Senato, doppiando il partito più in crescita dal 2018, Fratelli d’Italia, che si attesta al 17,93%. Seguono il Pd con il 15,88% e Forza Italia con il 10,65%. Tutti gli altri partiti sono sotto il 10 percento, Terzo Polo incluso, fermo al 5,27%. La Lega raccoglie il 4,09% dei voti, Verdi-Sinistra il 2,70, +Europa il 2,16, Unione Popolare l’1,96 e Impegno Civico l’1,50%.

I dati elettorali, però, restituiscono la fotografia di una Campania profondamente divisa sul voto. Nei collegi che comprendono la città di Napoli e i Comuni della provincia il Movimento 5 Stelle supera il 40 percento (il dato definitivo della circoscrizione Campania 1 è 41,36%) e il Pd (14,42%) fa meglio di FdI (13,84).

Scenario totalmente diverso nella circoscrizione Campania 2, che comprende le altre quattro provincie (Avellino, Benevento, Caserta e Salerno). Il Movimento 5 Stelle raccoglie il 27,58% dei voti, ma la coalizione di centrodestra è vittoriosa con il 37,80% dei voti e Fratelli d’Italia supera lo scoglio del 20% (21,14%). Molto dietro il Pd (16,85%).

“Io credo che il segnale sia forte, la Campania non si rivede nel programma del centrodestra e io direi che non si rivede in un programma che ha messo tra i punti da realizzare l’autonomia differenziata, partendo tra l’altro dalla spesa storica. Il centrodestra ha intenzione quindi di finanziare i servizi in base alla spesa storica. Questo penalizzerà il nostro territorio e noi certamente saremo un argine a questa deriva in parlamento così come in questi anni avevamo bocciato la legge Gelmini, che era poi una proposta del ministro Boccia”. Lo ha detto in conferenza stampa a Napoli Maria Domenica Castellone (M5s) riconfermata al Senato.

“I progetti in corso non sono messi in discussione, quindi a Napoli, a Giugliano che è il mio Comune dove comunque governiamo in coalizione – ha spiegato – si va avanti. A livello centrale però il discorso è diverso, perché in realtà ci siamo presentati agli elettori con dei programmi diversi. Il nostro era un programma progressista che aveva al centro la tutela del lavoro partendo dalla lotta al lavoro povero e precario, aveva al centro la tutela dell’ambiente con misure come il Superbonus che hanno fatto ripartire l’economia. Dall’altro lato il centrosinistra invece aveva appoggiato un’agenda Draghi che sì parlava di lavoro, ma non voleva il salario minimo a 9 euro, parlava di tutela dell’ambiente ma poi apriva a inceneritori e rigassificatori. Quindi ci siamo presentati con due programmi diversi e noi in parlamento porteremo invece le istanze per cui i cittadini ci hanno dato fiducia”.

“Realizzeremo il programma elettorale così come abbiamo realizzato all’80% quello che avevamo presentato nel 2018. Il nostro faro saranno i cittadini, le imprese che sono in difficoltà per il caro energia. Questo – ha concluso – è il lavoro che faremo in parlamento”.

“Il Movimento 5 Stelle è il primo partito in Campania. Un risultato straordinario che ci rende orgogliosi e conferma quanto di buono è stato fatto in questi anni. I cittadini hanno premiato il progetto politico del nostro presidente Giuseppe Conte e una squadra di candidati competenti e onesti”. Dichiarano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle in Campania Michele Cammarano, Vincenzo Ciampi e Gennaro Saiello.

“Il grande sconfitto di queste elezioni è Vincenzo De Luca, che è riuscito ad affondare il PD e salvare per il rotto della cuffia solo suo figlio. La bocciatura dei suoi fedelissimi, pesantemente sconfitti in tutti i collegi, alcuni dei quali ritenuti blindati, è la rappresentazione del disastro compiuto dal governatore. Una vera ecatombe – continuano i consiglieri – frutto del suo malgoverno”. 

“Da oggi per noi del Movimento 5 stelle inizia un lavoro territoriale importante verso le future elezioni regionali. Manderemo a casa un governatore alle battute finali – concludono – che non ha più la fiducia dei cittadini della nostra regione e restituiremo alla Campania una guida all’altezza della nostra gente”.

(Nac/Elm/Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92163 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!