Pusher tenta la fuga nei vicoli ma viene raggiunto e arrestato

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 32enne per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, denciandolo inoltre per porto abusivo d’armi.

La scorsa sera, durante il servizio straordinario di controllo del territorio nel centro storico, tra le vie maggiormente note per essere lo sfondo di numerosi reati di spaccio, i poliziotti del Commissariato Prè, unitamente a equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine hanno proceduto all’identificazione di un uomo.

Da subito l’individuo ha dato forti segni di nervosismo e alla richiesta degli agenti circa il contenuto dello zaino che aveva con sé ha mostrato spontaneamente un bastone sfollagente estendibile e un bilancino di precisione; subito dopo ha iniziato una rapida fuga tra i vicoli, lanciando a terra un involucro contenente circa 45 gr di cannabis. È così iniziato un inseguimento nei vicoli del centro storico che ha interessato via Prè, piazza Metelino, via Gramsci, vico dell’Amore e nuovamente via Prè. I poliziotti non hanno mai perso di vista il fuggitivo, che durante il tragitto ha tentato di far desistere gli operatori lanciando al loro indirizzo una pietra, prontamente schivata. Una volta intercettato poi, ha ingaggiato ben due colluttazioni che hanno procurato diverse escoriazioni al collo e una contusione alle ginocchia di un poliziotto.

Dopo l’ultimo tafferuglio il “runner”, stremato, è stato finalmente bloccato e portato in Questura . Oggi la direttissina.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93322 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!