Incendio boschivo nei pressi dell’Oasi WWF: fermato proprietario terriero

In data 16 luglio 2022, a seguito di segnalazione da parte di personale della Reggia di Caserta circa l’esistenza di un incendio boschivo in atto nei pressi della storica area protetta “Bosco di San Silvestro”, gestita dal W.W.F. Italia, ubicata in comune di Caserta alla Via Giardini Reali della località San Leucio, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Caserta si portavano immediatamente in zona.

Anche il responsabile dell’Oasi W.W.F. Bosco di San Silvestro confermava che l’incendio in atto e che le fiamme si stavano avvicinando pericolosamente all’oasi, rischiando di distruggere completamente la prestigiosa e storica area boscata dei giardini monumentali della Reggia di Caserta.

Grazie all’immediato intervento della squadra antincendio boschivo della Regione Campania, dopo circa un’ora di intervento, si riuscivano a domare le fiamme, spegnendo l’incendio boschivo.

Immediatamente scattavano le indagini dei Carabinieri Forestale al fine di accertare la natura dell’incendio boschivo al fine di stabilirne la causa, cercando di individuare il punto di insorgenza del fuoco.

Le tracce lasciate dal fuoco portavano presso un limitrofo terreno privato ove si era generato l’incendio, laddove i predetti militari notavano che le fiamme avevano interessato un bosco di leccio di recente utilizzazione.

All’esito degli accertamenti tecnici esperiti, dalle tracce lasciate dal passaggio del fuoco, e dalle testimonianze raccolte, i militari sono pervenuti alla convinzione che l’incendio boschivo era stato cagionato dall’imperizia posta in essere dal proprietario del fondo che, lasciando incustodito un cumulo di residui vegetali dato alle fiamme e non del tutto spento, causava la propagazione del fuoco, interessando dapprima la circostante vegetazione seccagginosa e successivamente il limitrofo bosco, provocando l’incendio boschivo del 16/07/2022 che aveva interessato una superfice boscata di circa 2000 mq.

Condotta tenuta dal predetto che aveva, peraltro, contravvenuto i divieti introdotti dal Decreto Dirigenziale della Giunta Regionale della Campania n. 270 del 10/06/2022, che stabilisce la dichiarazione dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi per l’anno 2022 per il periodo che va dal 15 giugno al 20 settembre, e che al punto n. 2 esplicitamente prevede il divieto di combustione dei residui vegetali agricoli e forestali.

Il responsabile è stato quindi deferito in stato di libertà per il reato di incendio boschivo colposo.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 90288 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!