Tutto quello che bisogna sapere sul conto deposito a zero spese

Il conto deposito a zero spese è uno degli strumenti di risparmio (ma anche di investimento) molto comune. Si tratta, infatti, di una soluzione che consente di far fruttare il proprio denaro senza correre alcun rischio. Vediamo però nel dettaglio cosa bisogna sapere sul conto deposito: come funziona, quali sono le tipologie più consigliate, come aprirlo e via dicendo.

Conto deposito: cos’è e come funziona

Il conto deposito è uno strumento di risparmio simile al conto corrente tradizionale, ma al contempo molto diverso da quest’ultimo. Le operazioni che possono essere effettuate con il conto deposito sono, infatti, decisamente limitate: è possibile solo versare o prelevare denaro. Non si possono dunque emettere assegni, prelevare all’ATM o effettuare bonifici di pagamento. Proprio per tale ragione, il conto deposito si può considerare uno strumento di investimento e di risparmio: al suo interno viene versato del denaro che rimane sul conto e matura degli interessi.

Tipologie di conto deposito: libero o vincolato

È bene precisare che esistono 2 tipologie di conto deposito, le quali presentano delle importanti differenze. Vediamole brevemente.

Conto deposito libero

Il conto deposito libero non vede applicarsi alcun vincolo, il proprietario del conto ha la possibilità di prelevare il denaro in qualsiasi momento, senza pagare nessuna penale. Di contro, con un conto deposito libero si maturano interessi inferiori.

Conto deposito vincolato

Il conto deposito vincolato, a differenza di quello libero prevede, invece, dei vincoli ben precisi. Il proprietario del conto, dunque, non ha la completa libertà di prelevare il denaro in qualsiasi momento e se desidera farlo è tenuto a pagare una penale, oppure gli verrà corrisposto solamente un tasso minore.

Questo può essere considerato uno svantaggio, tuttavia bisogna considerare che il conto deposito vincolato permette di far fruttare maggiormente i propri risparmi. I tassi d’interesse che vengono maturati sono, infatti, superiori.

Come aprire un conto deposito nel 2022

Per aprire un conto deposito è necessario rivolgersi a un istituto bancario. Fortunatamente al giorno d’oggi è possibile snellire di parecchio l’intero procedimento per l’apertura di un conto deposito, perché alcune delle migliori banche offrono la possibilità di effettuare la procedura comodamente online.

In tal caso, non è necessario recarsi personalmente presso uno sportello fisico del territorio: grazie alla firma digitale si riesce a fare tutto direttamente online in molto meno tempo. Tra le banche più digitalizzate per coloro che desiderano aprire un conto deposito via web troviamo Santander Consumer Bank: offre strumenti di ultima generazione e tassi interessanti.

Inoltre, Santander Consumer Bank è tra gli istituti di credito che permettono di poter aprire il conto deposito online e a zero spese: questo significa che non sono previste nè spese di apertura nè di gestione del conto, delineando come unico esborso da sostenere quello relativo alle canoniche imposte da pagare. Inoltre, questa tipologia di conto deposito permette anche di avere fino a 3 conti di appoggio e quindi fino a 3 cointestatari.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 90395 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!