(VIDEO) Covid, Pregliasco: “Rilanciare mascherine e vaccinazione”

“Quest’inverno temo che ci sarà una competizione, purtroppo per noi negativa, tra Covid e virus influenzale, che già si è visto ampiamente nel sud del mondo. In Sudafrica e in Australia, per esempio, è in corso una stagione influenzale pesante che non promette niente di buono per il prossimo futuro”. Così il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’ospedale Galeazzi di Milano, nel corso di una intervista video rilasciata alla Dire.

Il virologo ha poi aggiunto che, salvo il caso in cui insorga una variante particolarmente patogena, ci troveremo in una fase endemica del Covid: “Dobbiamo immaginare- ha spiegato- non tanto un andamento endemico costante quanto ciò che stiamo vedendo ora, ossia delle onde di salita e di discesa che proseguiranno nei prossimi anni con la tendenza però, come le onde di un sasso di uno stagno, a ridursi nel tempo. Ora si sta diffondendo ampiamente la variante Omicron 5, contagiosissima, che riesce a schivare la protezione dei soggetti guariti dalla malattia e anche dalla vaccinazione”.

Per l’inverno, con gli sbalzi termici e con lo stare più al chiuso, ha quindi concluso Pregliasco, dobbiamo aspettarci “una risalita naturale di questi casi anche a causa della variante BA.2.75, che potrebbe ainfastidirci nel prossimo futuro”.

PREGLIASCO: RILANCIARE MASCHERINE E VACCINAZIONE

Come possiamo proteggerci da quella che sembrerebbe a tutti gli effetti una nuova ondata del Covid? Fabrizio Pregliasco, non ha dubbi sulla necessità di rilanciare l’uso delle mascherine e la vaccinazione. “Ho già detto- ha spiegato in una intervista video rilasciata alla Dire- che le mascherine andrebbero usate come gli occhiali da sole e le mascherine Ffp2 per le persone fragili e per coloro che li assistono”. Sui vaccini, ha invece aggiunto: “Credo che la scelta di Ema di rilanciare in questo momento la quarta dose dai sessant’anni in su sia un approccio sicuramente utile, perché questa malattia miete ancora vittime. Sarà quindi fondamentale la quarta dose e una vaccinazione periodica, presumibilmente da attuare a settembre/ottobre con un approccio di raccomandazione e non più obbligatorietà”.

PREGLIASCO: ERRORE CONSIDERARE ‘VECCHIO’ ATTUALE ANTI-COVID

“Tra le narrazioni sbagliate c’è anche quella di considerare ‘vecchio’ questo vaccino, tant’è vero che anche molti medici di famiglia hanno dissuaso gli anziani ultra ottantenni e i fragili a vaccinarsi, dicendo loro di aspettare il nuovo vaccino, come a dire che questo non funziona. Invece è dimostrato che la quarta dose rinforza le difese immunitarie, sollecita le cellule T della memoria e dà una maggiore protezione, perché i casi gravi ci sono e ci saranno”.

PREGLIASCO: SEMPLIFICARE PRESCRIZIONE FARMACO ANTIVIRALE PAXLOVID

“Un altro elemento importante è quello della semplificazione e dell’accompagnamento dei medici di famiglia nella prescrizione di Paxlovid, cioè del farmaco antivirale”. “C’è l’esigenza- ha aggiunto Pregliasco- di facilitare le prescrizioni informando meglio i medici di famiglia e anche i cittadini di questa opportunità, perché con un utilizzo ampio si riuscirà a contenere quella parte che ci interessa di più della malattia, cioè i casi gravi. Perché è vero che questa patologia è banale nella stragrande maggioranza dei casi e guarisce da sé, ma rilascia anche degli strascichi, e parlo del long Covid che non è uno scherzo, sia per i fragili sia per le persone con comorbilità nelle quali può determinare, e lo vediamo ancora, effetti pesanti”.

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92169 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!