Autovelox Asse Mediano, attivi i tre nuovi dispositivi

Sono attivi da stamane i 3 dispositivi per il controllo automatico della velocità istantanea lungo la S.P. 335 ex S.S. 265 (in entrambe le direzioni) e la SP. 333 ex S.S. 264 piazzati dalla Provincia di Caserta per provare a limitare il numero degli incidenti su due punti considerati a rischio in strade a scorrimento veloce.

Il Piano integrato di sicurezza stradale pluriennale, messo in atto dalla Provincia di Caserta, vede l’attivazione dei dispositivi – attivi 24 ore su 24 (TBD) – sulla S.P. 335 ex S.S. 265 dei Ponti della Valle in direzione Giugliano in Campania al km 43+863 e al km 43+940 in direzione Marcianise; sulla S.P. 333 ex S.S. 264 del Basso Volturno al km 7+380 in direzione Castel Volturno ed in direzione Grazzanise.

Sui social – al momento della notizia – era già in trending topic l’hashtag #autovelox: infatti i lettori/automobilisti avevano commentato in maniera negativa il ‘ripristino’ degli autovelox su quel tratto di strada.

Gli apparati, tutti smart e dotati della tecnologia più evoluta, interagiranno con l’ecosistema Titano, la piattaforma proprietaria Safety21, certificata AgiD (Agenzia per l’Italia digitale), in dotazione alla Polizia Provinciale di Caserta, la quale riceverà e gestirà le informazioni, dati e immagini, provenienti dai dispositivi, utili per la constatazione di eventuali infrazioni nel pieno rispetto della privacy dei cittadini, essendo la procedura perfettamente aderente alle regole Europee sul GDPR.

La Provincia di Caserta vuole innalzare gli standard di sicurezza sulle strade di propria pertinenza grazie all’impiego, sul territorio, di strumenti tecnologici avanzati di rilevamento delle infrazioni gestiti tramite una piattaforma Cloud, che consentiranno più controllo e maggiore efficacia di intervento nel contrasto alle cause di incidentalità più diffuse, in piena coerenza con gli obiettivi europei di riduzione di morti e feriti sulle strade: -50% entro il 2030.

Nel 2020, nonostante l’impatto delle misure pandemiche sulla mobilità, in Terra di Lavoro, si sono registrati 1.012 incidenti, nei quali 44 persone hanno perso la vita e 1.516 hanno riportato lesioni. Alta velocità e sorpassi azzardati (60,9% dei casi) sono state, ancora una volta, tra le principali cause dei sinistri mortali.

Qualora arrivasse la multa, LaRampa.it vi invita a visitare il sito dell’associazione IlRicorso.it che ha vinto i ricorsi contro gli autovelox di Aversa Nord, Marcianise, Cellole, Mondragone e Sessa Aurunca.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89326 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!