Arriva sugli schermi ‘007 Salvini: dalla Russia con amore’

Bei tempi quelli quando si poteva girare in lungo e in largo, incontrando leader, leaderini e mezze tacche senza tanti problemi o polemiche. C’era il nostro Silvio nazionale che volava a Mosca da Putin, che per questa parte di mondo oggi è considerato un criminale. Insieme si mettevano il colbacco, mangiavano caviale e quando il nostro tornava a casa saltava sul lettone avuto in dono dall’amicone russo.

Oggi c’è il nostro povero Salvini federale messo in croce dal Pd perché ha cercato anche lui di arrivare in Russia ma è stato bloccato ancora prima di spiccare il volo. Impallinato, messo dentro una specie di film alla James Bond, dove si narra di incontri all’ambasciata russa, di rapporti con l’ambasciatore orecchio di Mosca che ringrazia, oscuri funzionari che si danno da fare per i biglietti.

 [CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE L’EDITORIALE]

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89217 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!