(VIDEO) TG Dire Politico, edizione 27 giugno

Il TG Dire Politico a cura della redazione giornalistica Agenzia Dire.

Ecco i titoli:

PD VINCE BALLOTTAGGI, TENSIONI NEL CENTRODESTRA

Da Verona a Catanzaro, passando per Cuneo, Alessandria, Parma e Piacenza. E perfino nella Monza di Silvio Berlusconi. Il centrosinistra vince i ballottaggi e rilancia “il campo largo”, fortemente voluto da Enrico Letta, insieme al Movimento 5 stelle e agli altri partiti di centro. Carlo Calenda, che pure ha appoggiato il centrosinistra in tandem con i 5 stelle in diverse città, continua però a mettere il veto su una alleanza con Giuseppe Conte a livello nazionale. Il centrodestra paga le liti interne alla coalizione, emblematica la sconfitta di Verona dove Damiano Tommasi ha battuto Federico Sboarina di Fratelli d’Italia. Giorgia Meloni chiede subito un vertice a Salvini e Berlusconi, mentre il leader della Lega ammonisce: “Basta divisioni”.

G7 UNITO PER SOSTEGNO A UCRAINA

Sostegno all’Ucraina e impegno sul price cap. Sono i due concetti che il premier Mario Draghi ha ribadito a Elmau in Baviera, dove si svolge il G7. “Siamo uniti con l’Ucraina: se perde la guerra, tutte le democrazie perdono. Putin non deve vincere”, ha detto il presidente del Consiglio nel corso della sessione con Volodymyr Zelensky. Quindi, sul gas, ha esortato i partner a “lavorare per imporre un tetto al prezzo”. Secondo la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen è giusto parlare di price cap: “Ne abbiamo discusso insieme- ha detto- perchè non possiamo permettere che Putin venda il gas a prezzi molto cari riempiendo così le casse per portare avanti la guerra”.

SICCITÀ, RISCHIO RAZIONAMENTO ACQUA

Non si può escludere il razionamento diurno dell’acqua. L’annuncio choc è del capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, che sta preparando insieme alle regioni le misure da sottoporre al governo per arrivare allo stato di emergenza entro un paio di settimane. Sul razionamento interviene il governatore della Lombardia Attilio Fontana, che ammette come una crisi idrica di questo tipo non si sia mai verificata nella storia della sua regione. La portata del Po, fa notare ancora Curcio, è dell’80% in meno rispetto alla normalità. Ma la crisi idrica, ricorda il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli, non è un problema di quest’anno e va risolta strutturalmente.

ADDIO A DEL VECCHIO, PATRON DI LUXOTTICA

È morto Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica e presidente del gruppo Essiliux, aveva 87 anni. Nato a Milano nel 1935 da una famiglia di emigrati pugliesi, ha vissuto la propria infanzia in orfanotrofio. Ha creato Luxottica aprendo una bottega di montature per occhiali in provincia di Belluno: in pochi anni è diventata un’azienda leader del settore, fino alla fusione con il gigante francese delle lenti Essilor, nel 2017. Azionista di Mediobanca e Generali, la ricchezza di Del Vecchio, attraverso l’holding di famiglia, quest’anno è stata valutata dalla rivista Forbes in circa 25 miliardi di euro. Solo due mesi fa Del Vecchio aveva incontrato a Milano Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, e a lui aveva fatto testare il suo prototipo di smart glasses. Il premier Mario Draghi lo ricorda come “un grande italiano che ha portato il Paese intero al centro del mondo dell’innovazione”.

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89217 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!