Costa flegrea nel mirino dei Carabinieri: blitz sugli stabilimenti

Ancora controlli, ancora sanzioni e sequestri nei lidi e nelle strutture sulla costa flegrea. I carabinieri della stazione di Pozzuoli, insieme a personale della Capitaneria di Porto, hanno denunciato il titolare di uno stabilimento balneare in Via delle Stufe di Nerone.

Sulle aree del demanio marittimo, prossime all’arenile, hanno scoperto un piano di cemento e una porzione di un fabbricato destinato a ristorante completamente abusivi. E ancora alcune strutture di legno, pergolati, tendostrutture e un pontile di legno realizzati senza concessione.

Realizzata anche una vasca termale oltre l’area data in concessione. Lo specchio d’acqua antistante al lido, circoscritto da cime e boe, era più ampio del previsto. Superfici, aree e strutture irregolari sono state sequestrate.Gli stessi militari, ancora con la collaborazione della capitaneria di Porto hanno denunciato il titolare di un lido in Via Miliscola. Aveva realizzato in area di demanio marittimo una tettoia di circa 87 metri quadri e una pedana di legno, senza aver alcuna concessione. E’ finito tutto sotto sequestro.I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89345 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!