Zelensky apre alla pace, il patriarca Kirill benedice la guerra

In Ucraina si spara e si muore. Dopo 72 giorni dall’invasione decisa dal dittatore russo Vladimir Putin contro il popolo ucraino, che guarda all’Europa e sta combattendo con grande coraggio perché non vuole sottomettersi, stasera il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, si è detto disponibile a trattare: l’Ucraina sarebbe disposta ad accettare un accordo di pace, di compromesso con la Russia se le forze di Mosca si ritirassero “sulle posizioni del 23 febbraio” ha detto intervenendo in video alla Chatham House, think tank britannico con sede a Londra.

[CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE L’EDITORIALE]

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93305 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!