Scudetto addio, aria di rivoluzione in casa Napoli

Sfumato ancora una volta in extremis il sogno scudetto, per il Napoli è già il momento di pianificare la prossima stagione e lasciarsi alle spalle la cocente delusione per i punti persi nelle ultime settimane. Date ormai per certe le partenze di Insigne, Ghoulam e Malcuit, De Laurentiis e Giuntoli sembrano intenzionati a rivoluzionare la squadra, puntando solo su chi dimostrerà attaccamento alla maglia e su diversi giovani innesti di prospettiva. Ecco cosa potrebbe accadere all’ombra del Vesuvio.

L’ennesima delusione per i tifosi partenopei

Il campionato che sta per concludersi verrà ricordato come una delle più grandi occasioni mancate dal Napoli per riportare il titolo in Campania, a oltre 30 anni dall’impresa della squadra guidata da Diego Armando Maradona. Con il colpo di grazia dato dall’incredibile sconfitta di Empoli per 3-2, maturata nei 10 minuti finali, il Napoli ha infatti definitivamente abbandonato la corsa scudetto, ormai ristretta a Milan e Inter per un testa a testa finale la cui conclusione, come si evince anche dagli opinionisti sportivi ed esperti che trattano i principali aggiornamenti sul campionato e sulle quote per la Champions League, risulta difficile da pronosticare.

Si può parlare a tutti gli effetti di una enorme delusione perché la squadra è stata in corsa fino ad appena un paio di settimane fa, grazie anche a diversi passi falsi delle stesse milanesi, non sempre impeccabili anche contro formazioni di medio-bassa classifica. In una situazione che sembrava volgere in favore degli azzurri, gli uomini di Spalletti sono riusciti a perdere la bussola sprecando punti importantissimi prima contro la Fiorentina in casa (3-2 per i viola), poi con la Roma facendosi raggiungere sull’1-1 nei minuti di recupero e infine sciupando il prezioso 2-0 maturato in 80 minuti a Empoli, con l’incredibile rimonta della formazione toscana. Tre partite che hanno fatto scivolare il Napoli troppo lontano dalla vetta e che, nonostante la matematica non abbia ancora decretato la fine delle ostilità, costringe i partenopei a lavorare per blindare il terzo posto e programmare il futuro.

Da questo punto di vista, la società si sta già attivando per costruire la squadra che affronterà la prossima stagione e, secondo gli addetti ai lavori, non è da escludere una rivoluzione.

Mercato Napoli: chi andrà via a fine stagione?

Le ultime uscite, nonostante il sonoro 6-1 rifilato al Sassuolo dopo la sciagurata scia negativa, ha lasciato l’amaro in bocca a tifosi e società, rovinando quel patto di fiducia che si era venuto a creare durante il torneo. Molti giocatori, infatti, sono stati accusati di scarsa dedizione alla causa e criticati aspramente dalla tifoseria, desiderosa di vedere in campo solo atleti innamorati di questa maglia.

Il lavoro del DS Giuntoli partirà dunque dalle cessioni, con l’obiettivo di ringiovanire la rosa e di portare nuova linfa in campo: a lasciare la Campania saranno sicuramente Insigne (che emigrerà in Canada al Toronto), Ghoulam e Malcuit, i cui contratti sono in scadenza, mentre potrebbero rinnovare Ospina e Mertens. A parte pochi pilastri inamovibili, come Koulibaly, Rrahmani, Anguissa e Osimhen, per tutti gli altri è possibile che verranno fatte precise valutazioni al fine di capire chi realmente potrà fare alla causa di Spalletti (confermato salvo sorprese) per l’anno prossimo, con la concreta possibilità di vedere in campo una formazione molto differente da quella attuale.

Tra i partenti anche Tuanzebe, che rientrerà al Manchester United per fine prestito poiché,  – come riporta Calciomercato.com -, il Napoli non ha intenzione di riscattarlo.

Nuovi arrivi in casa Napoli: l’obiettivo è investire sui giovani

Il restyling della formazione partenopea prevede, secondo i piani societari, lo svecchiamento della rosa, non solo con le partenze di cui si parlava sopra ma anche con l’arrivo di giovani di prospettiva. In queste settimane, il direttore sportivo ha infatti già concluso interessanti trattative ufficializzando l’arrivo di Mathias Olivera, terzino sinistro proveniente dal Getafe, e della 21enne ala georgiana Khvicha Kvaratskhelia di cui anche Sky Sport dice un gran bene.

Sul taccuino di Giuntoli spicca inoltre il nome di Kristjan Asllani, centrocampista albanese in forza all’Empoli che ha ben figurato proprio contro i partenopei e che, secondo diverse fonti, sarebbe una delle prime scelte per rinforzare la mediana azzurra. Con le partite disputate quest’anno, Asllani rientra tra i cinque giocatori più giovani della serie A ad aver superato le 15 presenze, un ottimo biglietto da visita soprattutto considerando il buon rendimento mostrato finora.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 86862 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!