Polvere di stelle in mano al presidente Conte, un ‘vaffa’ anche da Giarrusso 

I sondaggi martellano senza pietà, certificando ogni giorno il calo dei consensi al M5S. Il presidente Giuseppe Conte, in attesa della decisione sul ricorso in tribunale contro la sua nomina, ha deciso di alzare lo scontro nei confronti del premier Mario Draghi. Finora con risultati vicino allo zero: anche la sua richiesta per costringere Draghi ad intervenire in Parlamento sulla guerra in Ucraina è stata bocciata a grande maggioranza. Pure la Lega di Matteo Salvini, ormai pacifista ‘francescano’, lo ha tradito votando contro.

Per Conte oggi è arrivato un nuovo ‘vaffa’, quello di Dino Giarrusso che ha deciso di andarsene e di fondare un nuovo Movimento. “Non sono io che lascio il Movimento cinque stelle, ma è il movimento che ha perso i suoi valori. Quei valori come la partecipazione che, invece, io conservo”, ha detto l’eurodeputato ex ‘Iena’ spiegando di avere anche cercato un confronto con Giuseppe Conte: “Gli ho scritto un messaggio ma non ho avuto nessuna risposta”.

Conte da parte sua ha risposto con un altro ‘vaffa’ e una pesante accusa: Il nuovo partito annunciato da Dino Giarrusso, “è un elemento di chiarezza. Già riceviamo numerosi attacchi dall’esterno, abbiamo quindi bisogno di persone che dall’interno non lavorino per danneggiare il Movimento. Ora gli chiediamo coerenza, chi lascia il Movimento deve lasciare i suoi incarichi che ha grazie a noi. Il suo ruolo in Europarlamento è per noi strategico”, ha detto il leader M5s.

[CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE L’EDITORIALE]

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92267 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!