Commissione Esteri Senato, sconfitta M5S: Stefania Craxi eletta presidente

Stefania Craxi eletta presidente della Commissione Esteri del Senato. Con 12 voti Craxi prevale su Ettore Licheri dei M5s, che ha avuto 9 voti. Craxi succede a Vito Petrocelli.

CRAXI: DOBBIAMO ESSERE PROTAGONISTI DI PACE

“Con onore e con grande senso di responsabilità mi accingo a ricoprire, in questo scorso di legislatura, il ruolo di Presidente della Commissione esteri del Senato, in uno scenario internazionale delicato che non consente tentennamenti ed equivoci di sorta e richiede al contempo un surplus di diplomazia”. Così, Stefania Craxi, Senatore di Forza Italia (FI) e neo-Presidente della Commissione Affari esteri.

“La politica estera di un grande Paese come l’Italia, per ragioni valoriali e culturali, ancor prima che storiche e geopolitiche – aggiunge Craxi – non può non avere chiari connotati atlantici, un atlantismo della ragione che non ammette deroghe ma non accetta subalternità. È in questo contesto che dobbiamo avere l’ambizione di essere protagonisti di pace, ricoprendo un ruolo guida sul fronte Sud e nelle acque inquiete del Mediterraneo allargato. La politica estera di un grande Paese non può poi conoscere divisioni e, soprattutto, non dovrebbe essere mai oggetto di scontro. Per questo, pur ringraziando tutti i senatori che hanno espresso fiducia nella mia persona, anche oltre i confini del centrodestra tradizionale, posso assicurare che lo spirito di unità e condivisione caratterizzerà la guida della Commissione esteri”.

Craxi infine rivolge “un ringraziamento particolare al mio Presidente, Anna Maria Berini, a cui ascrivo il merito di questa mia elezione, a Forza Italia, da sempre baluardo dei valori atlantici, nelle persone di Antonio Tajani e di Silvio Berlusconi ed a tutte le forze di centrodestra che ancora una volta dimostrano che sulle grandi questioni di fondo trovano sempre le ragioni della loro unità”.

TAJANI: CRAXI SVOLGERÀ AL MEGLIO IL SUO COMPITO

“Congratulazioni a Stefania Craxi eletta Presidente della Commissione Affari esteri del Senato. Un ruolo molto importante e delicato, soprattutto in questa fase storica. Persona autorevole e competente saprà svolgere al meglio il suo lavoro. Auguri!” Lo scrive su Twitter Antonio Tajani, Coordinatore nazionale di Forza Italia.

SALVINI: STEFANIA CRAXI PRESIDENTE NEL NOME DELLA PACE

“Buon lavoro Stefania Craxi: felice che sia tu a guidare la Commissione Esteri nel nome dell’equilibrio, del buonsenso e della Pace”. Cosi’ Matteo Salvini, leader della Lega.

CASINI: CRAXI PROMOSSA, MAGGIORANZA BOCCIATA

“La sintesi della riunione della Commissione Esteri di questa mattina è: Stefania Craxi promossa a pieni voti, maggioranza bocciata a pieni voti. Come volevasi dimostrare”. Lo scrive Pier Ferdinando Casini su Twitter.

SCHIFANI (FI): AUGURI DI BUON LAVORO A STEFANIA CRAXI

“Congratulazioni e auguri di buon lavoro a Stefania Craxi, che saprà guidare la Commissione esteri del Senato con la competenza e l’autorevolezza necessarie ad affrontare la complessità del momento internazionale che stiamo vivendo”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia ed ex Presidente del Senato Renato Schifani.

MARCUCCI (PD): BUON LAVORO CRAXI, PECCATO MAGGIORANZA DIVISA

“Auguri di buon lavoro a Stefania Craxi. La sua elezione rimette la commissione Esteri nelle condizioni di tornare a lavorare. Dispiace, come dice il senatore Casini, che la maggioranza non sia stata in grado di trovare un candidato unitario“. Lo afferma il senatore Pd Andrea Marcucci, commentando l’esito della votazione.

SIBILIA (M5S): PERDITA PRESIDENZA SIA RIEQUILIBRATA

“È un bene che Petrocelli non sia più presidente della commissione Esteri ma confido che questa perdita
di una presidenza da parte del M5S sia riequilibrata in qualche modo. Diversamente sarebbe una vera scorrettezza, essendo il M5S il partito di maggioranza relativa.” È quanto ha dichiarato il
sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia, esponente pentastellato, intervistato da La7.

PACIFICO (CI): CON CRAXI SI CHIUDE TENTATIVO DESTABILIZZAZIONE

“Eletta la senatrice Stefania Craxi come presidente della commissione Esteri. In un momento così delicato per l’Italia, l’Europa e l’intero mondo, è stato necessario intervenire repentinamente con il consolidamento di una struttura istituzionale necessaria per il sostegno del Governo alla politica Estera dell’Italia. Con la presidenza Craxi si è chiuso un pericoloso tentativo di destabilizzazione del Paese e il rischio di perdita di credibilità internazionale”. Lo dichiara la Senatrice Marinella Pacifico (Coraggio Italia, Gruppo Misto), segretario del Comitato parlamentare Schengen, Europol ed Immigrazione.

CRUCIOLI: MAGGIORANZA TENUTA INSIEME SOLO DA BRAMA POLTRONE

“Dopo aver tolto la presidenza della commissione esteri a Petrocelli con un pericoloso strappo istituzionale, oggi la maggioranza di governo mette a nudo di essere tenuta insieme solo dalla brama di poltrone. Forza Italia e M5S, dopo aver insieme obbedito agli ordini del Governo di far fuori Petrocelli perché ‘dissidente’, hanno litigato fino all’ultimo per chi dovesse ottenere il premio del tradimento all’autonomia del Parlamento e ricoprire la presidenza che avevano decapitato e che ora è ulteriormente delegittimata”. Lo dice il presidente del gruppo Cal-Alt-Pc-IdV, il senatore Mattia Crucioli. “Il Senato e l’Italia – conclude il senatore Crucioli – meriterebbero ben altro in un momento tragico come quello che stiamo vivendo”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 88175 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!