(VIDEO) Guerra in Ucraina. Bombardamento aeroporto Lutsk, passò info ai russi: arrestato traditore

La SBU, servizio sicurezza ucraino, ha arrestato un traditore reo di aver trasmesso informazioni ai servizi speciali russi sul tipo e sul numero di aerei militari, sulla loro posizione, sui voli di addestramento e sui dati personali dei militari dell’aeroporto militare di Lutsk.

Durante il 24-28 febbraio, ha costantemente “fatto trapelare” – spiegano il servizio ucraino – informazioni sui risultati dell’invasione russa della Volinia. Grazie al suo ‘aiuto’, l’aeroporto è stato bombardato da missili, che hanno portato alla totale distruzione delle sue infrastrutture. L’uomo è stato fermato ai sensi dell’articolo 111 del codice penale ucraino (tradimento). Attualmente è in custodia e rischia fino a 15 anni di carcere.

Sempre stamane, la SBU ha arrestato un altro uomo che si è rivelato essere un traditore militare ucraino e nel 2014 si era schierato con la Russia per l’invasione della Crimea. Il 24 febbraio, alla sua divisione di obice e artiglieria fu ordinato di attaccare l’Ucraina e marciare prima su Nova Kakhovka, succissavemente Nikolaev, e poi Odessa.

Gli era stato promesso che non avrebbero sparato sugli edifici residenziali ma avrebbero semplicemente condotto un’incursione: ‘Tutto sarà come nel 2014, quando la Russia ha preso il controllo della Crimea’,  racconta la SBU riportando le frasi dell’arrestato.

“Si arreso perché in Ucraina ha incontrato una feroce resistenza – dice la SBU -. Ora gli investigatori e il controspionaggio stanno lavorando con lui per trovare altre notizie a riguardo”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89345 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!