(VIDEO) Guerra in Ucraina, Zelensky parla in videoconferenza alla plenaria del Parlamento europeo

“Senza di voi l’Ucraina sarà abbandonata. Abbiamo provato la nostra forza, che valiamo almeno quanto voi. Quindi, dimostrateci che siete con noi, provateci che non ci lascerete soli e che siete davvero europei. Solo cosi’ la vita vincera’ sulla morte, la luce battera’ l’oscurita’. Gloria all’Ucraina”. Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo intervento in videocollegamento alla plenaria straordinaria del Parlamento europeo sulla guerra in Ucraina.

“Diamo la nostra vita per la libertà. La scelta europea dell’Ucraina è chiara – ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un discorso a braccio -.Questa è la nostra direzione. Vorrei sentire da parte vostra che la scelta dell’Ucraina verso l’Europa viene incoraggiata. Siamo sotto attacco dei missili. Ieri sedici bambini sono stati uccisi. E Putin parla di operazioni contro le infrastrutture militari. Ma quali infrastrutture, sedici bambini sono stati uccisi dai suoi missili”.

“Per l’Europa questo è il momento della verità”. Lo ha detto Ursula von der Leyen intervenendo al Parlamento europeo. “Quello in corso è uno scontro tra lo stato di diritto e lo stato delle armi, tra democrazie e autocrazie, tra un ordine basato su regole e un mondo di nuda aggressione”. Così la presidente della Commissione Ue, Ursula von del Leyen durante il suo discorso alla plenaria speciale dell’Eurocamera sulla situazione in Ucraina. “Accogliamo gli ucraini che devono fuggire dalle bombe di Putin”, “proponiamo di attivare il meccanismo di protezione temporanea per fornire a questi rifugiati uno status sicuro e l’accesso alle scuole, alle cure mediche e al lavoro”. Lo ha dichiarato Ursula von der Leyen, nel suo intervento al Parlamento europeo.

“Uomini, donne e bambini stanno morendo, ancora una volta, perche’ un leader straniero, il presidente Putin, ha deciso che il loro Paese, l’Ucraina, non ha diritto di esistere. Questo non lo possiamo accettare. Ne’ ora ne’ mai”, ha dichiarato la presidente della Commissione europea.

“Il presidente Zelenskyy e il popolo ucraino – ha concluso Ursula von der Leyen – sono una vera fonte di ispirazione. L’ultima volta che abbiamo parlato, mi ha parlato di nuovo del sogno del suo popolo di entrare a far parte della nostra Unione. Oggi l’Ue e l’Ucraina sono gia’ piu’ vicine che mai. C’e’ ancora una lunga strada da percorrere. Dobbiamo porre fine a questa guerra. E dovremmo parlare dei prossimi passi. Ma sono sicura: nessuno in questo emiciclo puo’ dubitare che un popolo che difende cosi’ coraggiosamente i nostri valori europei non appartenga alla nostra famiglia europea”.

L’Ucraina ci ha chiesto di aderire all’Ue. A nome del più grande partito al Parlamento europeo rispondo: sì, siete i benvenuti, sì appartenete all’Unione europea”. Così il presidente del gruppo del Partito Popolare Europeo (Ppe) al Parlamento europeo, Manfred Weber, intervenendo alla plenaria straordinaria dell’Eurocamera sull’invasione russa dell’Ucraina. Weber ha espresso”ammirazione” per il coraggio e l’amore per la libertà degli ucraini, “eroi del nostro modus operandi e vivendi”. “Il prezzo della libertà si paga quando la libertà è persa”, conclude.

“Non puo’ esserci pace in Europa senza l’Ucraina, non puo’ esserci Europa integrale senza Ucraina”. Lo ha dichiarato il Presidente della Verkhovna Rada dell’Ucraina, Ruslan Stefanchuk, intervenendo nella plenaria straordinaria del Parlamento europeo. “L’Ucraina non deve cadere, altrimenti nessuno sapra’ dove si fermera’ l’aggressore russo. Vorrei chiedervi di ragionare strategicamente, di sostenere l’Ucraina”, ha continuato riconoscendo che l’Ue sta dando prova “di una unita’ senza precedenti perche’ la minaccia e’ piu’ attuale che mai”. Secondo Stefanchuk, “in queste ore buie il sostegno migliore all’Ucraina e’ il riconoscimento dell’aspirazione europea” del Paese, “l’adesione all’Ue”. Gia’ “prima” che l’aggressione iniziasse, questo tema “era qualcosa che la maggioranza del popolo ucraino sosteneva” perche’ “il popolo ucraino la sua scelta l’ha fatta”. Per questo, “faccio un appello a tutti i leader” dei Paesi Ue “di sostenere l’aspirazione europeista dell’Ucraina. Tutti gli ucraini sono a favore” e “Zelensky ha gia’ firmato la lettera”, ha sottolineato.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 90499 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!