Caivano. Don Patriciello: “ho firmato il mio testamento”

“Poco fa ho firmato il mio testamento. Abbiamo messo tutto in conto quando siamo diventati sacerdoti. Continuo per la mia strada. Alcuni camorristi pensano che dovrei limitarmi a celebrare messa e benedire i loro figli quando vengono uccisi. Non è così, continuo il mio percorso mentre da queste parti continuano le stese di giovani pistoleri che terrorizzano i residenti a colpi di kalashnikov”. Così Maurizio Patriciello, sacerdote attivo al parco Verde di Caivano (Napoli), davanti la cui parrocchia nella notte del 12 marzo è esploso un ordigno. Rispondendo nel corso della trasmissione Studio Mattina di Canale 9.

Patriciello ha aggiunto: “Per quanto mi riguarda, se avessi voluto una vita comoda non avrei fatto il prete. Sono solo un povero parroco che annuncia il Vangelo”.

(Rec/Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92296 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!