Aversa. ‘Assalto a Palazzo Rebursa’: la rabbia del sindaco Golia

Era una furia il Sindaco di Aversa Alfonso Golia quando, alle 23 di ieri sera domenica, è arrivato in Piazza Don Diana, a ridosso del Municipio, con Polizia Locale e Carabinieri.
Dieci minuti prima gli era arrivata la segnalazione che un nutrito gruppo di adolescenti si era introdotto illegalmente – in pratica scassinando le porte – nelle stanze e sui balconi di Palazzo De Rebursa.
I video e le foto di questi “giovani” che “celebravano l’impresa” dalla balconata sulla piazza erano immediatamente apparse sui social.
È uno schifo – esordisce senza mezzi termini il Sindaco Golia – mi chiedo quale interesse o “sfizio” ci sia a commettere un reato del genere e mi chiedo soprattutto dove sono i genitori di questi ragazzi, perché se è vero che un genitore spesso non sa cosa fa il figlio quando è fuori, è altrettanto vero che conosce bene i luoghi che frequenta”.
Sul fronte dell’individuazione dei protagonisti della bravata, il primo cittadino non lascia adito a dubbi: “Le indagini procedono serrate e le forze dell’ordine stanno esaminando i video delle telecamere e quelle postate sui social. I colpevoli verrano individuati e le sanzioni saranno esemplari”.
Sono da condannare con fermezza atteggiamenti di questo genere – aggiunge dal canto suo l’assessore Giovanni Innocenti – siamo al lavoro per individuare gli autori, intensificheremo ancora di più i controlli, stiamo pianificamdo ulteriori campagne di sensibilizzazione nelle scuole, è inaccettabile vedere adolescenti compiere atti delinquziazli in maniera così spregiudicata e disinvolta”.

“Oggi invece, 21 marzo, un bellissimo raggio di sole ci ha ricordato che le nostre terre brillano di bene e speranza. In occasione del primo giorno di Primavera, dedicato alle vittime innocenti delle mafie, siamo stati alla scuola dell’infanzia “Cimarosa” per far conoscere ai bambini un “supereroe”: Valerio – dice il sindaco commentando la giornata per le vittime delle mafie -. Grazie al racconto di Tina Cioffo, rappresentante del comitato Don Peppe Diana, abbiamo raccontato l’impegno di Valerio Taglione per le nostre terre e della sua capacità di “trasformare le cose brutte in cose belle”. Grazie bambini, con la vostra spontaneità avete cancellato la mia ira per quello che era successo ieri sera. E grazie a tutti per una mattinata che ci ha riempito il cuore, nel ricordo delle vittime innocenti delle mafie e per le quali rinnoviamo, ogni giorno, il nostro impegno contro ogni forma di illegalità e criminalità. Nel ricordo di Valerio, il nostro amico, il nostro supereroe”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 87969 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!