Fa benzina, non paga e trascina il benzinaio attaccato alla portiera

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, i Carabinieri della Stazione di Varcaturo hanno arrestato Ciotola Giovanni, 23enne di Napoli, in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari, disposto dal Gip presso il locale Tribunale su richiesta di questa Procura.

L’uomo è indagato del delitto di rapina aggravata commesso il primo gennaio scorso ad un distributore di benzina della zona costiera di Giugliano in Campania.

L’indagato, dopo aver effettuato il rifornimento di carburante alla propria autovettura, per non pagarne il prezzo, era ripartito velocemente cercando di darsi alla fuga.

Il benzinaio, tuttavia, nel tentativo di fermare l’auto, afferrava le chiavi nel quadro, ma l’uomo, incurante che l’operatore fosse rimasto agganciato alla portiera, aveva accelerato facendolo rovinare sul selciato per alcuni metri, guadagnando la fuga e provocando al benzinaio lesioni multiple.

Le indagini hanno accertato l’identità del soggetto, nonostante lo stesso avesse modificato parzialmente la targa, proprio al fine di portare a termine il suo progetto criminoso.

L’odierno provvedimento conferma l’attenzione della Procura della Repubblica e delle forze dell’ordine nel contrasto ai delitti contro la persona ed il patrimonio.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89238 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!