Guerra in Ucraina, il ministro della difesa ucraino: “non rinunciamo a Kiev: stiamo vincendo”

“Non rinunceremo alla capitale, l’Ucraina sta già vincendo”: è quanto ha detto il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov in risposta al tentativo della Russia di irrompere nella capitale ucraina durante la notte.

Reznikov ha affermato che finora sono state “96 ore di resistenza” e “4 giorni di dedizione, coraggio e fede” per il popolo ucraino, giurando che il suo Paese vincerà la guerra. “La guerra è diventata europea. Alla fine si è resa conto in quel modo. Già mezza Europa sta assemblando, imballando, trasportando armi e armature. Il numero di stati che stanno fornendo aiuti reali è aumentato in modo significativo. L’Europa ha già fornito un rifugio temporaneo a decine di migliaia di coloro che vogliamo preservare di più: i nostri piccoli e le loro madri. Senza alcuna formalità. Ora in Occidente non abbiamo davvero confini. Ma c’è sostegno nel sud, nell’Estremo Oriente e attraverso l’Atlantico. Tutto questo è merito dei nostri difensori, dell’intero popolo ucraino che ha rifiutato di obbedire al tiranno infuriato. L’Ucraina vincerà! Gloria all’Ucraina!”.

“A partire da lunedì mattina, 28 febbraio, l’esercito russo ha ridotto il ritmo dell’offensiva in tutte le direzioni e l’esercito ucraino sta respingendo con successo tutti gli attacchi. Il nemico è demoralizzato e subisce gravi perdite”, secondo lo Stato Maggiore delle Forze Armate di Kiev.

“Gli occupanti russi hanno ridotto il ritmo dell’offensiva, ma stanno ancora cercando di sviluppare il successo in alcune aree nell’operazione offensiva contro l’Ucraina”, si legge sulla pagina Facebook dello stato maggiore ucraino. Sempre stando alle fonti dell’esercito ucraino, sono però proseguite le operazioni aeree russe, che avrebbero “continuato a infliggere danni ad aeroporti militari e civili, punti di controllo militare, strutture di difesa aerea, importanti infrastrutture critiche”.

In particolare, lo Stato Maggiore ucraino segnala che “in violazione del diritto umanitario internazionale, gli occupanti hanno lanciato un attacco missilistico contro edifici residenziali nelle città di Zhytomyr e Chernihiv”. In ogni caso, stando alla stessa fonte, “tutti i tentativi degli invasori russi di raggiungere l’obiettivo dell’operazione militare sono falliti”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92037 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!