Guerra in Ucraina, Reznikov ai soldati russi: “arrendetevi e soldi oppure morire ingiustamente”

Dopo l’incontro con la delegazione russa alla ricerca di una soluzione negoziale per la guerra in Ucraina che si è tenuto sulle rive del fiume Pripyat (in territorio bielorusso ma vicinissimo al confine con l’Ucraina), torna a parlare il ministro della Difesa Oleksii Reznikov capo-delegazione ucraina.

“Cari ucraini! In 4 giorni, le perdite degli occupanti russi uccisi e feriti ammontano a oltre 5,3 mila persone. Centinaia di soldati e ufficiali nemici sono stati fatti prigionieri. Molti di loro sono giovani. Il Cremlino li trasforma in criminali, li trasforma in assassini. Alcuni di loro sono stati ingannati, altri sono stati ‘catturati’ dalla propaganda o intimiditi. In generale, è chiaro che la motivazione della maggior parte degli invasori è bassa. Diventano del tutto insignificanti quando affrontano la resistenza dei nostri eroici difensori. Sentono il potere delle armi ucrainePer l’Ucraina, la vita umana è il valore più alto. Per salvare la vita degli ucraini, il Ministero della Difesa ucraino ha sostenuto l’iniziativa della comunità informatica internazionale. È molto semplice. Offriamo ai soldati russi una scelta: morire in una guerra ingiusta o un’amnistia completa e 5 milioni di rubli di risarcimento: se depongono le armi e si arrendono volontariamente. I fondi per sostenere questa campagna vengono raccolti dai leader del settore IT globale. Invitiamo l’esercito russo a iniziare una nuova vita. Chiunque si rifiuti di essere un occupante porterà la pace. Per coloro che scelgono la strada dell’occupante, non ci sarà pietà! Gloria all’Ucraina!”.

Poi l’appello:
Mi rivolgo a soldati e ufficiali russi. Sei stato portato nella nostra terra per uccidere e morire. Chi di voi non vuole essere un assassino e morire, può essere salvato. Non seguire gli ordini criminali di coloro che ti hanno mentito per anni sull’Ucraina e ucraini. Ti garantiamo un’amnistia completa e un compenso monetario se deponi volontariamente le armi. L’Ucraina è un paese civile. Tutti i prigionieri sono al sicuro, vengono aiutati. Stanno già comunicando con i parenti. Hai la possibilità di iniziare una nuova vita. Fai una scelta. Uscire disarmato con una bandiera bianca. Pronuncia la parola in codice: “milioni”. Tu vivi. Abbraccia la tua famiglia. Per coloro che continuano a comportarsi come un occupante, non ci sarà pietà“.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92219 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!