Parrucchiere senza green pass: Polizia chiude attività

Continuano senza sosta i controlli effettuati dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Assisi volti a verificare il rispetto delle normative per il contenimento del rischio epidemiologico da Covid-19. Gli agenti hanno effettuato alcune verifiche alle attività che si occupano di servizi alla persona, tra cui estetisti e parrucchieri, i cui lavoratori hanno l’obbligo di essere in possesso della certificazione green pass.

Nel corso di un controllo ad un esercizio commerciale nel Comune di Bastia Umbra, i poliziotti hanno accertato all’interno dell’attività la presenza di un parrucchiere che non possedeva alcun tipo di certificazione verde. L’uomo si è giustificato riferendo agli agenti di non sapere dell’esistenza di tale obbligo e di essere stato fino a quel momento sprovvisto di green pass. Gli agenti a quel punto hanno elevato al parrucchiere la sanzione di 400 euro e, considerato il rischio elevato di contagio e considerata la particolare natura dell’attività esercitata, è stata disposta, in via cautelare, l’immediata chiusura temporanea dell’esercizio.

Si ricorda inoltre che in base alla normativa vigente, a partire dal 20 gennaio, tra i servizi e le attività per le quali sarà necessario possedere almeno il green pass di base figurano anche quelle che offrono servizi alla persona.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 86862 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!