(VIDEO) Volley. Niente match tra Normanna Aversa e Ottaviano: la rabbia di patron Di Meo

Vergogna PalaJacazzi. Rinviata (a data da destinarsi) la gara di campionato tra la Wow Green House Aversa e la Falù Ottaviano. Il motivo? Nel 2021 c’è la condensa all’interno del palazzetto, e nonostante oltre 3 ore di lavoro per risolvere il problema alle 18 (orario di inizio della gara) il taraflex è ancora troppo scivoloso da costringere gli arbitri del match a ‘fermare’ la partita e far ritornare le 2 squadre negli spogliatoi. E pensare che sugli spalti c’erano già centinaia di persone che volevano semplicemente godersi una festa dello sport, un derby tra due formazioni che stanno portando in alto il nome della Campania nella Serie A di pallavolo maschile. Tante persone erano giunte da Ottaviano, altre dal Nord dell’Italia per salutare i propri figli in campo e per chiaramente godersi un Santo Stefano in un palazzetto che potesse ospitare una grande partita di pallavolo. Ed invece alle 18 lo speaker del PalaJacazzi è costretto, su imput dei due arbitri, ad annunciare il rinvio della partita che dovrà adesso necessariamente giocarsi nei prossimi giorni viste anche le scadenze della Coppa Italia (il 2 gennaio è già previsto il primo turno).

A dire la verità gli arbitri hanno anche provato a chiedere alle 2 formazioni in campo di scendere in campo ma c’è stato il diniego della Falù che giustamente ha temuto infortuni per i propri tesserati chiedendo di non giocare il match. Si attende adesso la decisione del Giudice Federale Unico che dovrà ‘incastrare’ il derby tra i tanti impegni delle squadre ma è presumibile che si possa giocare prima del nuovo anno anche per definire al meglio la griglia della manifestazione tricolore.

Rabbia da parte del presidente Sergio Di Meo che ha sottolineato come queste cose accadano “in Serie C, non possiamo permetterci di fare una brutta figura così grande. E’ uno smacco per la città di Aversa e per chi è responsabile di tutto questo. Ci stavano seguendo in tantissimi in questo match, sia in diretta televisiva che qui al palazzetto, e in tantissimi hanno visto questa vergogna. Dagli spalti mi hanno chiesto di andare via da Aversa. Non lo farò mai, le amministrazioni passano, lo prevede la legge, mentre la pallavolo resta e Aversa toccherà la SuperLega nonostante tutti questi impedimenti”.

Doveva essere l’esordio di Wow Green House nella casa del volley normanno ma così non è stato: “Nel 2021 non possiamo permetterci queste bruttissime figure – dice Salvatore Loffredo, Presidente della Wow Green House e Fondatore del Gruppo WoW -, tanti dirigenti della nostra società sono giunti qui al PalaJacazzi per questa nostra prima giornata al fianco della Normanna Aversa Academy. Noi vogliamo semplicemente scendere in campo e divertirci grazie ad una sana giornata di sport. Non possiamo permetterci il lusso di allontanare ancora di più i giovane e le famiglie dallo sport. Quanto accaduto fa male non solamente alla Wow Green House Avewrsa ma all’intera città”. E pensare che era stata prevista una festa con gadget, rinfresco per i presenti e colori sugli spalti. Tutto rinviato, tutto annullato.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89356 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!