(VIDEO) Quirinale, Sgarbi per Draghi: “Berlusconi lo sostenga”

Vittorio Sgarbi non ha dubbi: al Quirinale deve andare Mario Draghi. “E mi auguro con il sostegno intelligente e immediato di Silvio Berlusconi- dice il deputato durante una comparsata alla conferenza stampa di fine anno della Regione Lombardia- se il Cavaliere invece di pensare per sè propone Draghi diventa il suo grande elettore. A quel punto voglio vedere come fa il Pd a dire di no”. Anche perché, continua a ragionare il critico d’arte, se Berlusconi si sfila “intanto ottiene il risultato di eliminare il rischio di non essere votato”, e poi potrebbe “guidare” le votazioni: “Io gli suggerirei questo”, aggiunge Sgarbi, che poi rivela: “Sono stato il primo ad aver parlato con alcuni della deriva dei 5Stelle- le sue parole- e dicono che sono pronti a votare un profilo di centrodestra, tipo Letizia Moratti, anche se non mi hanno fatto quel nome. Tutto purché non sia Berlusconi”. Infatti “non vogliono nessuno del Pd”, uno scenario nel quale “l’area di centrodestra potrebbe prevalere”. Quindi se il fronte “indicasse Draghi- continua- si risolverebbe anche il problema di assorbire il centrosinistra”. E a quel punto “Berlusconi potrebbe ottenere, senza chiederlo, l’unica vera funzione importante che è quella di senatore a vita”.

Insomma, secondo Sgarbi “questa è la strada giusta”, tutte le altre “con lui candidato diventerebbero un massacro”. Il deputato parla poi di Moratti e delle voci che la vedrebbero come potenziale candidata al Colle, specie dopo l’incontro ‘segreto’ che la vicepresidente lombarda ha avuto con la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, al lavoro (come Matteo Salvini) anche per un ‘piano B’, qualora la via per Berlusconi fosse impercorribile. “Lei- spiega Sgarbi- potrebbe essere un candidato votato dal gruppo ‘Alternativa c’è'”, la formazione parlamentare composta dagli ex 5Stelle. “Non voterebbero mai né Berlusconi, né Draghi che odiano. Il loro target- prosegue- è un candidato di centrodestra che abbia le caratteristiche come quelle di Moratti. Non c’è dubbio che lei potrebbe fare il presidente della Repubblica con i loro voti”. In ogni caso Sgarbi continua a pensare che Draghi sia la persona più adatta e non esclude che Moratti possa continuare il suo percorso politico come presidente della Lombardia. Ma comunque, per il Quirinale, la ex sindaca di Milano “potrebbe trovare quei 50 voti che mancano a Berlusconi. Per cui- scherza il critico d’arte- siamo qui a festeggiare il prossimo presidente della Repubblica nell’eventualità che accada”. E il futuro di Sgarbi? “Io voglio andare al Quirinale nel 2029- conclude ironico- tra sette anni mi comporterò benissimo. Sarà un altro Sgarbi, mite come quello di oggi. E sarò un presidente anti-Covid”.

(Run/ Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93322 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!