Variante sudafricana a Caserta, positivi in classe figlio ‘paziente zero’

Altre tre positivi probabilmente legati al primo caso di variante sudafricana in Italia: si tratta di un docente e due compagni di classe di uno dei figli del paziente zero, il manager di Caserta dell’Eni trovato positivo ad Omicron.

I risultati definitivi sullo screening disposto su docenti e compagni di classe dei due minori hanno rivelato le nuove positività; si dovrà ora procedere al sequenziamento per stabilire se si tratta effettivamente di Omicron. Al momento sono dunque quattro i casi di positività alla variante sudafricana trovati in Italia, tutti a Caserta e legati al manager Eni.

La dirigente scolastica dell’istituto di Caserta dove sono stati rilevati dei casi di positività alla variante Omicron, prendendo atto di una nota dell’Asl casertana, ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza in tutti i plessi dell’istituto (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria). La direttiva resta in vigore “fino a nuove disposizioni”. La chiusura dei plessi è stata disposta con l’obiettivo di “consentire disinfezione e sanificazione straordinarie dei locali”. Riattivata la didattica a distanza secondo l’orario osservato in presenza.

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 82858 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!