Con l’omaggio a Dante di Carolina Sellitto, ricomincia le attività AversaDonna

Si terrà mercoledì 20 Ottobre, alle ore 20.00 al Teatro Cimarosa con lo spettacolo All you need is Love, ripartono le attività socio culturali di AversaDonna.

“La pandemia – ci dice la presidente della storica associazione tutta al femmile, Nunzia Orabona- ha bloccato per un anno e mezzo circa le nostre attività, soprattutto quelle rivolte al pubblico. Ma lo slancio delle socie e la voglia di ripartire subito con un grande evento si è prontamente tradotta in quello che avverrà il prossimo giorno 20 ottobre al Cimarosa, quando andrà in scena lo spettacolo scritto dall’embriologa e autrice di successo, Carolina Sellitto, che rende omaggio a Dante, nel settimo centenario della morte, in modo diverso dai canonici eventi organizzati un po’ in tutta Italia”.

“In scena, e ne cura anche la regia, l’attore e regista Roberto Azzurro, poliedrico e versatile artista, tra i più stimati nel panorama teatrale italiano, con il commento musicale dal vivo del Maestro Matteo Cocca. Insomma, attraverso il Sommo Poeta, cosi visto da Carolina Sellitto, cercheremo di strappare un sorriso al pubblico, visto anche il periodo così cupo, che purtroppo stiamo ancora vivendo. Una ripartenza, fortemente voluta dalle socie, grazie anche alla collaborazione fattiva di don Mario Vaccaro e della Consulta Pastorale Universitaria (CoPasUn) della Diocesi di Aversa e alla disponibilità di S.E. Angelo Spinillo, sempre attenti ad eventi e stimoli culturali sul nostro territorio.”

Aversadonna dal 1994 svolge una intensa e benemerita attività socio culturale, nei più svariati campi, sul territorio aversano. Dalla sensibilizzazione contro la violenza sulle donne e il femminicidio, memorabili eventi organizzati come quello sulle “scarpe rosse”, all’Ambiente con EcoArt. Tanti i personaggi transitati nella città normanna grazie al sodalizio. Da Monica Vitti a Sergio Zavoli, da Alberto Bevilacqua a Stefano Zecchi, da Maria Rita Parsi, la nota psicoterapeuta, più volte in città essendo anche socia onoraria del sodalizio alla scrittrice Barbara Alberti, anche elle socia. E ancora Vittorio Sgarbi, Alba Parietti, Roberto Gervaso, Luciano De Crescenzo, Anna Tatangelo, Marisa Laurito, e tantissimi altri. Un lavoro capillare dell’associazione che ha addirittura saputo donare anche un Museo alla città: la Ruota degli Espositi. Quest’ultimo, un autentico gioiellino, portato avanti grazie anche all’abnegazione della specialista Angela Di Foggia, ripercorre la storia della Real Casa dell’Annunziata, che con Aversa vanta un legame inscindibile di oltre sette secoli. L’ingresso gratuito allo spettacolo sarà per invito e bisogna avere ovviamente il green pass. All you need is love, quasi una parodia del sentimento dantesco.

“Quando scrivo per il teatro- ci dice l’autrice Carolina Sellitto, embriologa ma anche scrittrice di veri e propri best seller come Sul Nascere- seguo due principi cardine. In primis l’attore non si libera mai fino in fondo del motivo per il quale è sul palcoscenico, e cioè l’interpretazione di un testo e la regia dal quale è guidato. Ma nel contempo non si libera mai neppure del ruolo che la Storia gli ha affidato. Questo è particolarmente evidente nello spettacolo che vedrete al Cimarosa. L’interprete in scena è uno solo, Roberto Azzurro, che però impersonifica ben quattro diversi personaggi. Beatrice compresa. E posso assicurare che lo fa con grande maestria, cullato anche dalla musica originale del maestro Matteo Cocca. Grazie a loro, e grazie a Nunzia e a tutte le amiche di AversaDonna, e all’amico Giuseppe Lettieri, il valente normanno promotore di arte cultura e musica, che ha fatto da trait d’union, tra la sottoscritta e la città di Aversa, che lui porta sempre nel cuore anche quando è fuori le mura”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 78757 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!