(VIDEO) TG Dire Psicologia, edizione 10 settembre: si parla di ‘no vax’, disturbi alimentari e ripresa

È online l’edizione settimanale del TG Dire Psicologia a cura della redazione giornalistica Agenzia Dire.

Ecco i titoli:

– LAVORO, TORRICELLI (ENPAP): PER ‘NO VAX’ NUOVE CAMPAGNE COMUNICAZIONE “Alcuni studi dimostrano che per contrastare il rifiuto del farmaco anti Covid non serva agire solo sulla parte informativa e scientifica, perché l’impostazione delle persone non è soltanto anti-scientifica”. A dirlo è Felice Damiano Torricelli, presidente dell’Enpap, l’ente previdenziale ed assistenziale degli psicologi.

– DE MASI: ‘NO GREEN PASS’ SI AFFIEVOLIRANNO SE NON FARANNO GOLA A QUALCHE PARTITO POLITICO La fluidità di tutti i movimenti, anche quello ‘No Green pass’, “comporta poi che la loro protesta possa divampare in un modo violentissimo, per un certo periodo, e poi decrescere”. A meno che “non diventino partiti”. Lo sostiene Domenico De Masi, professore di Sociologia del lavoro presso La Sapienza Università di Roma, riflettendo sul montare delle contestazioni contro l’obbligatorietà del Green pass da parte del popolo ‘No vax’.

– DISTURBI ALIMENTARI, SISDCA: SOS SERVIZI, IN ITALIA A MACCHIA LEOPARDO “La pandemia ha messo in chiaro situazioni pre-esistenti, a partire dalla organizzazione e diffusione dei servizi per la cura dei disturbi del comportamento alimentare che è a macchia di leopardo, con una forte frammentazione e disomogeneità”. Lo spiega Umberto Nizzoli, presidente della Sisdca, che si riunirà per il suo XIV congresso nazionale il 7 e 8 ottobre prossimi, in modalità virtuale.

– COVID, SINPF: RIPRESA SETTEMBRE SEMBRA FILM GIÀ VISTO? SOLO PER ILLUSI La ripresa di settembre 2021 somiglia molto a quella dello scorso anno, a tanti sembra di guardare un film già visto. Secondo Claudio Mencacci, psichiatra e presidente della Sinpf, a vivere questa condizione sono però coloro che si erano illusi che l’autunno e la campagna vaccinale in pieno corso avrebbero portato un definitivo ritorno alla normalità pre-pandemia. A riprova, “dopo 18 mesi in cui sono state incamerate paura e incertezza, si cominciano già a vedere, per chi non si era illuso, i segni attenuati della quarta ondata che- tiene a sottolineare lo psichiatra- nessuno poteva pensare non ci fosse”.

– SPI: PER EVOLVERE SOCIETÀ VALORIZZI QUALITÀ FEMMINILI Tornare indietro alla società patriarcale e annullare le tappe dell’emancipazione femminile non è possibile. Allora “perché non costruiamo la società a partire dal punto di vista femminile, che valorizza l’incontro, il confronto?”. A porre il quesito, che è anche una esortazione, è Sarantis Thanopulos, psicoanalista e presidente della Società psicoanalitica italiana (Spi)

(Rac/ Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 78020 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!