(VIDEO) Fiamme e fumo in un capannone nella zona industriale Aversa Nord

Nel primo pomeriggio di oggi, verso le ore 13:40 circa, i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Caserta sono intervenuti  per un vasto incendio che si è sviluppato all’interno di un capannone di un’azienda che produce pezzi per auto, sito nella zona Industriale tra i comuni di Teverola e Carinaro.

Una grossa colonna di fumo nero, visibile anche dalla città di Napoli, ha invaso tutta l’area circostante e le fiamme minacciavano anche le varie aziende limitrofe.  Per domare l’incendio sono state necessarie quattro squadre di Vigili del fuoco di cui una proveniente dalla sede centrale del Comando, una squadra proveniente dal vicino distaccamento di Aversa, una dal distaccamento di Marcianise e una dal Comando di Napoli.

Inoltre sono intervenuti in supporto anche due autobotti del Comando di Caserta, due autobotti di cui una su autoarticolato da 25000 litri provenienti dal Comando di Napoli,  il carro autoprotettori, il carro schiuma ed il nucleo N.B.C.R. (Nucleare, batteriologico, chimico e radiologico) sempre del Comando di Napoli.

L’AUDIO DEI VIGILI DEL FUOCO

Non sono state coinvolte persone nell’incendio e le cause sono ancora da accertare da parte degli inquirenti. Sul posto si trova anche il nucleo di Polizia Giudiziaria del Comando di Caserta per l’effettuazione delle indagini per risalire alle cause dell’incendio.

Parzialmente crollata la copertura del capannone. Sono stati impegnati circa 30 vigili del fuoco per la bonifica dell’area.

OPERAZIONI DI BONIFICA DELL’AREA

Il vasto incendio divampato nell’area industriale Aversa Nord tra Teverola – Carinaro ha messo in allarme i sindaci Tommaso Barbato e Nicola Affinito. Le fasce tricolori hanno emanato, tramite social, un invito alle cittadinanze “di rimanere in casa, chiudere porte e finestre, di non accendere l’aria condizionate e utilizzare mascherine se si trova all’aperto”.

Sempre da Teverola, il sindaco Tommaso Barbato e l’assessore alle politiche ambientali Alfonso Fattore hanno inviato una lettera all’Arpac per iniziare quanto prima l’analisi tecnico-scientifica dell’aria.

Immediatamente l’Arpac ha avviato il monitoraggio per misurare le concentrazioni in atmosfera di diossine e furani nell’area interessata dall’incendio che oggi, nel primo pomeriggio, è divampato nell’area industriale di Teverola-Carinaro.

Una squadra di tecnici del Dipartimento di Caserta è intervenuta alle ore 16 circa e, dopo un sopralluogo, ha posizionato un campionatore ad alto volume a circa 200 metri dall’azienda oggetto dell’incendio, un sito di produzione di componenti plastiche per automobili. Il campionatore è posizionato in direzione nord-est (direzione prevalente della nube e di maggior ricaduta al momento dell’intervento), i risultati del monitoraggio saranno diffusi non appena disponibili.  

Al momento dell’intervento dei tecnici Arpac, la fase acuta dell’incendio è apparsa verosimilmente superata grazie alle operazioni di spegnimento in atto da parte dei Vigili del fuoco.  

L’Agenzia sta programmando inoltre, se le valutazioni del caso lo richiedono, di posizionare a breve un laboratorio mobile per integrare il monitoraggio della qualità dell’aria nel territorio interessato dall’incendio. Per completare il quadro dei dati disponibili, potranno essere utilizzati anche i risultati forniti dalle stazioni di monitoraggio stabilmente operative, tra cui quella di via San Lorenzo nel comune di Teverola.  

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 78683 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!