(FOTO) Terra dei Fuochi, blitz di Esercito, Polizia e Carabinieri tra Napoli e Caserta

Nell’ambito delle attività di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti provenienti da utenze domestiche, industriali e agricole, mirate anche alle discariche abusive il Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), secondo le direttive stabilite dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della “Terra dei Fuochi” ha svolto un’operazione di controllo straordinario contro lo smaltimento illecito e sulla prevenzione di roghi industriali, artigianali e commerciali nel comune di Napoli, quartieri di Soccavo e Pianura, in coordinamento con ASIA, le cui segnalazioni puntuali hanno fatto da guida per l’intera operazione.

Nelle giornate del 14-15-16 settembre c.a., sono state condotte attività di II livello, pattuglie dell’Esercito Italiano congiuntamente a pattuglie della polizia municipale di Napoli e Carabinieri Forestali di Napoli eseguivano una vasta attività di controllo straordinario del territorio per il contrasto all’illecito sversamento di rifiuti, ai roghi ed alle condotte illecite connesse, a seguito di una pianificazione modulata su tre giornate e in fasce orarie differenti (sempre previo coordinamento con l’Azienda napoletana per i servizi di igiene e nettezza urbana).

 Nello specifico:

  • 14 settembre 2021, 04 pattuglie dell’Esercito Italiano congiuntamente a 02 pattuglie della Polizia Municipale di Napoli, 02 pattuglie dei Carabinieri Forestali di Napoli effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 18 persone identificate, 15 veicoli controllati.
  • 15 settembre 2021, 02 pattuglie dell’Esercito Italiano congiuntamente a 01 pattuglia dei Carabinieri Forestali di Napoli, effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 12 persone identificate di cui 01 denunciata, 12 veicoli controllati di cui 01 sequestrato.
  • 16 settembre 2021, 04 pattuglie dell’Esercito Italiano congiuntamente a 01 pattuglia della Polizia Municipale di Napoli, effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 11 persone identificate, 11 veicoli controllati.

Le attività si inquadrano nelle azioni di “secondo livello” (cioè operate da pattuglie congiunte dall’Esercito e dai corpi di Polizia municipale o metropolitana) che si aggiungono ai settimanali Action Day sotto il coordinamento delle Prefettura di Napoli e Caserta.

 

Invece nella giornata del 16 Settembre è stata effettuata nei Comuni di Napoli e Caserta, un’ operazione di controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali.

Prosegue lo sforzo di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti provenienti da utenze domestiche, industriali e agricole, mirato anche alle discariche abusive, secondo la pianificazione stabilita con il coordinamento della Prefettura di Napoli con la Prefettura di Caserta, le due Questure e con le altre Forze di Polizia delle provincie, in base alla programmazione proposta dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia “Terra dei Fuochi”. Nell’attività di controllo e ricerca informativa vede impiegato l’assetto RAVEN (droni dell’Esercito italiano specializzati nella ricerca informativa) e l’Agenzia Area Nolana con sorvoli aerei a supporto delle attività operative sul terreno nell’individuare aree destinate a sversamenti illeciti e possibili attività riconducibili.

Partecipavano all’operazione interforze 21 equipaggi per un totale di 50 unità, nelle località e nei siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio, controllando 8 attività imprenditoriali e commerciali, di cui 1 sequestrata, 27 persone identificate, di cui 4 denunciate e 8 sanzionate, 9 veicoli controllati, 133 mq di aree sequestrate, rifiuti sequestrati pericolosi e non 5 Mc, sanzioni comminate pari a 24.070,32 euro.

Nel dettaglio la composizione delle pattuglie interforze comprendeva: Raggruppamento Campania dell’Esercito su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), Polizia di Stato (Na), Carabinieri Forestali di Ottaviano (Na), R.O.A.N. Guardia di Finanza di Napoli, Polizia Metropolitana di Napoli, Ispettorato centrale repressione frodi Italia Meridionale, Guardia di Finanza di Casalnuovo (Na), Carabinieri di Somma Vesuviana (Na), Polizia di Stato Aversa (Ce), Carabinieri di Villa Literno (Ce), Guardia di Finanza Territoriale di Aversa (Ce), ARPAC di Caserta, ASL di Caserta, Polizia Provinciale di Caserta (Ce), Agenzia Area Nolana (Na).

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 80220 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!