De Luca inaugura Piazza della Libertà ma è un chiaro simbolo massonico

E’ stata inaugurata, ieri a Salerno, Piazza della Libertà alla presenza del presidente della Regione Vincenzo De Luca, e del sindaco Vincenzo Napoli. Il governatore De Luca ha raccontato la storia della piazza: “da degrado, spaccio notturno e industrie dismesse ad un’opera pubblicaper tutti. Ho realizzato un obiettivo di vita, Io ho legato la mia vita a quest’opera. Non mi sono mai scoraggiato, in nessun momento. Sono stati anni pesanti”.

Piazza della Libertà è un’opera imponente, progettata dall’archistar Ricardo Bofill, che sorge alla fine del lungomare del centro cittadino e che ospita l’edificio a forma di mezzaluna Crescent, al centro di diverse vicende giudiziarie che hanno coinvolto lo stesso De Luca.

Però guardando bene l’opera nelle sue varie sfaccettature, si nota facilmente un richiamo alla simbologia massonica: una firma, probabilmente, da chi l’ha progettata e realizzata. Si vede infatti, molto dettagliatamente, una squadra e all’interno un compasso. Nella simbologia massonica se il compasso è posizionato sotto la squadra, sta ad ad indicare il grado di apprendista; per il grado di maestro, il compasso è interamente sovrapposto alla squadra pertanto è un messaggio chiaramente mandato da un maestro della massoneria.

Analizzando sempre l’opera, le due spirali e i due buchi che si vedono di lato potrebbero sicuramente essere un chiaro richiamo alle Due Colonne del Tempio di Salomone, Boaz e Yakin: le due colonne Jakin e Boaz sono un simbolo ricorrente nella massoneria e nell’architettura dei templi delle logge massoniche, secondo una tradizione che viene fatta risalire alla figura leggendaria di Hiram Abif, denominato «Figlio della Vedova», e costruttore del Tempio di Salomone.

di Stefano Montone

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 87135 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!