Regolamenti e divieti per Baia Domizia e Sessa Aurunca: niente falò a Ferragosto

In considerazione degli incresciosi eventi verificatisi negli anni precedenti in particolare la notte di Ferragosto che hanno comportato problematiche anche di ordine igienico sanitario nonché di ordine pubblico, la Gestione Commissariale del Comune di Sessa Aurunca con ordinanza commissariale ha inteso regolamentare il libero utilizzo degli arenili pubblici e la fruizione a cui detti arenili sono disciplinati. Altresì in ossequio alle normative e direttive nazionali e regionali emanate per il contrasto ed il contenimento dell’emergenza pandemica da Covid 19 al fine di evitare qualsiasi potenziale causa di assembramento tra persone, si è reso opportuno disciplinare gli orari degli esercizi pubblici con particolar riguardo alla vendita e somministrazione di bevande alcoliche e non nonché intrattenimenti musicali.

Sugli arenili di tutto il territorio comunale è fatto divieto di detenere a qualsiasi titolo legno, carbone, carbonella e qualsiasi altro materiale che possa servire all’accensione dei fuochi. Altresì è fatto divieto di campeggiare, bivaccare ed accendere fuochi. Tali disposizioni avranno effetto immediato e dureranno fino al 30 settembre 2021.

In merito agli orari dei pubblici esercizi, intrattenimenti musicali ed accesso ai locali di ristoro, dalle 22, 00 alle 06,00 è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione da parte di qualsiasi esercizio commerciale ( ivi compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati, gelaterie e pasticcerie) e con distributori automatici. E’ fatto divieto di vendita con asporto di qualsiasi bevanda alcolica e non, commercializzata in bottiglie di vetro. Il divieto di consumo di bevande di qualsiasi natura permane nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico ivi compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le pizzerie , le ville ed i parchi comunali. A far data dal 6 agosto 2021 l’accesso ai servizi di ristorazione, svolti da qualsiasi esercizio per il consumo al tavolo nonché l’accesso agli spettacoli aperti al pubblico, alle sale giochi, sale scommesse, bingo e casinò è consentito

esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi previste dalla normativa di riferimento. In tutti gli esercizi pubblici sono consentite le attività di intrattenimento musicale nel rispetto dei limiti stabiliti in materia di inquinamento acustico (L.447/95). Gli operatori interessati dovranno pertanto osservare per i centri abitati il limite orario fino alle 00.30 dal 1.04. al 30.09 e fino alle 24 dal 1.10 al 31.03. fuori dai centri abitati ed in località turistico-balneari fino alle 3.00. In tema di violazioni saranno applicate le sanzioni previste dalla normativa in materia di orario degli esercizi commerciali e pubblici esercizi ed in materia di diffusione del contagio da Covid 19 8con un minimo di 400 euro ad un massimo di 1000 euro con la conseguente sospensione dell’attività da 5 a 30 giorni).

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89353 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!