Successo per la prima del Summer Concert Young ad Aversa, ora si bissa a Palazzo Parente

Successo di pubblico per la prima serata del Summer Concert Young ad Aversa, nello splendido scenario di San Francesco delle Monache. Il doppio concerto del trio Algol, formato da Marilena di Martino al violiono, da Restituta Rando alla chitarra e dal flautista Stefano Tommaso Duca, ha ricevuto il sold out di prenotazioni. L’evento promosso dal Ministero dei Beni Culturali e dalla Regione Campania, sostenuto dal Fondo Unico dello Spettacolo, e organizzato dall’associazione Iervolino di Caserta, si tiene da alcuni anni e per la prima volta è approdato ad Aversa.

 

“Non mi aspettavo – dichiara il promotore dell’evento, Giuseppe Lettieri- visto il periodo di tardo luglio, in cui le persone hanno più la testa proiettata verso le vacanze, se non sono già partiti, una così copiosa partecipazione di pubblico ad entrambi i concerti della serata, divisa in due, proprio a causa delle restrizioni per arginare la pandemia, che abbiamo pienamente rispettato. Anzi sono particolarmente soddisfatto per avere, grazie anche alla disponibilità del rettore di San Francesco delle Monache, l’instancabile don Pasqualino De Cristofaro, sempre sensibile a simili iniziative culturali ed artistiche,e all’associazione Amici di San Francesco, mostrato, a oltre della metà dei presenti, che non essendo di Aversa, non la conoscevano affatto, un tesoro d’arte come è appunto la nostra San Francesco, massimo capolavoro del barocco napoletano. Un grazie di cuore ovviamente al Maestro Antonino Cascio, direttore d’orchestra, docente del San Pietro a Majella, e ideatore del progetto musicale ed un plauso ai musicisti che con la loro bravura hanno incantato il numeroso pubblico intervenuto.”

Tra i presenti il primo dirigente del Commissariato di Aversa, dottor Vincenzo Gallozzi, e don Carlo Villano (in foto), parroco della chiesa aversana della Madonna di Casaluce, da qualche settimana nominato Vescovo ausiliario di Pozzuoli. Quest’ultimo è intervenuto volendo sottolineare la preziosità della serata, come vero segnale di ripartenza dopo l’orribile momento della pandemia, in cui proprio il settore culturale è stato tra i più martoriati. Infatti S.E. Villano, che con Lettieri ha organizzato tantissimi appuntamenti culturali sino a pochi giorni prima della pandemia, ha voluto rimarcare il concetto di come la Cultura, attraverso l’Arte, la Musica, servano ad alimentare l’anima di ciascuno di noi, offrendoci la possibilità di vivere in un ambiente migliore.

Il prossimo concerto, sempre su doppio turno, alle 19.30 e alle 21.00, si terrà il 23 Luglio,presso l’antico Palazzo Parente, ubicato nel centro storico della città a ridosso della via dedicata al fondatore della contea normanna, Rainulfo Drengot, che fu dimora del primo sindaco di Aversa dall’Unità Italia, nel 1860, e amato storico della città, Gaetano Parente. Il tutto grazie alla disponibilità dell’avvocato Antonio Santi, discendente dell’illustre storico e politico aversano e dell’associazione omonima e l’Eco di Aversa, guidato dal giornalista Salvatore De Chiara.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 76168 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!