Morte Libero De Rienzo, legale famiglia: “basta anticipazioni fuorvianti”

Piergiorgio Assumma, legale di fiducia ed amico della famiglia di Libero De Rienzo, precisa che si sta verificando, da parte degli organi di stampa, “una vera e propria fuga di notizie”. A riportarlo è una nota dell’agenzia di comunicazione Daniele Mignardi Promopressagency.

Per Assumma questa “incontrollata divulgazione, ingiustificata a livello umano, è basata – si legge – su notizie che per legge, rappresentando anche il contenuto di atti di indagine, dovrebbero essere coperte dal segreto istruttorio. Ciò rappresenta non solo in ottica della privacy, ma anche in termini dei due codici, penale e di procedura penale, una piena violazione”. E su questo punto, la difesa “si riserva eventuali azioni giudiziarie, qualora continui questo comportamento, ossia, non quello della libertà di stampa, circa la notizia della morte di Libero, ma quello relativo a notizie che stanno apparendo spesso romanzate (quali, ad esempio, la presenza di una terza persona nell’appartamento, il decesso da più di 24 ore). Il legale ricorda che, attualmente, siamo di fronte ad ipotesi investigative e sarebbe doveroso un maggior contegno, nel rispetto non solo dei familiari, ma anche dei due figli di Picchio, rispettivamente di 2 e 6 anni. La presenza dei due minori richiede e richiederà sempre un tratto umano di maggior livello”.

Queste ipotesi per il legale “stanno alimentando, infatti, il dolore dei familiari, aggiungendo ulteriore ed inutile angoscia, che nell’astratta ipotesi di una ricostruzione veritiera, non aggiungerebbero nulla alla realtà dei fatti, ma, anzi, lederebbero l’immagine e la memoria di un grande artista. Nella vita, bisogna avere rispetto della morte. La difesa tende a precisare che non rilascerà ulteriori comunicazioni”.

(Rec/ Dire)

Print Friendly, PDF & Email
error: Contenuto Protetto!