(VIDEO) Napoli. La disperazione di un ristoratore: “Sono finito in mano agli usurai”

È scoppiata sul finire della manifestazione indetta a piazza Plebiscito dalla Confesercenti la rabbia di uno dei ristoratori napoletani ormai sempre presente in piazza. “Sono finito in mano agli usurai, questi politici devono andare a casa. Sono un ex contrabbandiere, 30 anni fa ho portato i miei figli a lavorare, abbiamo fatto le nottate a lavorare in cucina. Ci stanno distruggendo” ha urlato il ristoratore.

Circa 500 persone in piazza tra barbieri, ristoratori, titolari di attività turistiche e commercianti. In piazza sono state portate 15 grandi croci di legno come simbolo della sofferenza del mondo imprenditoriale.

“Queste croci rappresentano il peso che stanno portando le imprese sulle proprie spalle da un anno. Rappresentano le sofferenze degli imprenditori, i loro sacrifici e le tasse che non riescono a pagare. Oggi chiediamo al governo di poter fare un decreto legge ad hoc per gli imprenditori”. Così Vincenzo Schiavo, presidente Confesercenti Campania.

(Luca Leva/alanews)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 72336 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!