Non si arresta il successo della carta N26, ma qual è l’opinione degli esperti?

Una delle carte di debito più richieste del momento è, senza dubbio, la N26: questa carta rilasciata dall’istituto bancario omonimo su circuito Mastercard presenta, infatti, tutte le caratteristiche principali che ci si aspetta per effettuare qualsiasi genere di operazione.

Inoltre, la carta N26 è particolarmente indicata per i giovani che vogliono disporre una fruibilità al passo coi tempi, sia in Italia che all’estero.

I suoi innumerevoli punti di forza la rendono una soluzione particolarmente apprezzata anche dagli esperti. Il team di Cartetop.it, per esempio, presso l’apposita sezione “n26 opinioni” del sito ufficiale, la indica come una delle carte con IBAN più versatili e interessanti tra quelle attualmente presenti sul mercato.

Caratteristiche di base

Tra le caratteristiche principali che annoverano la N26 tra quelle da prediligere secondo i professionisti del settore, c’è di sicuro la possibilità di domiciliare sia il proprio stipendio, sfruttando l’IBAN associato, che tutte le principali bollette e utenze senza pensieri. Una vera e propria banca virtuale o tascabile, quindi, che gode persino di una tutela dei depositi fino a 100 mila euro.

Per attivarla basta aver compiuto la maggiore età e compilare i moduli online sul portale dedicato in meno di 10 minuti: si riceverà un link di conferma nella propria mail e occorrerà confermare l’identità prima di cominciare a usufruire di tutti i vantaggi, scaricando anche l’app appositamente creata su smartphone o altri supporti. E, proprio da app, da computer e persino da smartwatch si potranno effettuare pagamenti grazie a Google Pay, Apple Pay e Garmin Pay.

La ricarica si effettua sia con bonifico che per mezzo di altre carte o account, e persino in contanti, pur se in quest’ultimo caso è prevista una piccola commissione pari all’1,50% dell’importo desiderato. Il tutto, a fronte di un costo di attivazione di soli 10 euro e di un canone mensile pari a zero.

Altre funzionalità

Con la N26 si possono pagare tutti i principali bollettini esistenti: da quelli in bianco a quelli premarcati, fino ad arrivare ai MAV, ai RAV e persino ai pagoPA, per i quali si utilizza un codice QR.

Non solo, ma molte compagnie di noleggio auto accettano questa carta e vi è inclusa anche l’innovativa funzione salvadanaio: si tratta di un piano di risparmio nel quale l’utente può prestabilire un obiettivo da raggiungere. Vi sono, in tal senso, fino a due spazi separati per i diversi progetti.

I bonifici standard di tipo SEPA non hanno commissioni, così come non le hanno neanche l’invio di denaro a un altro account, i prelievi da ATM e i pagamenti con POS nei negozi fisici. Vi è solo una maggiorazione relativa al tasso di cambio nei Paesi esteri che si assesta all’1’70% e che è coadiuvata dall’opzione Transfer Wise.

Sempre nell’ambito dei bonifici, poi, vi è la funzionalità MoneyBeam che consente, in modo istantaneo, a tutti i possessori della N26 di scambiarsi denaro senza bisogno di conoscere i rispettivi numeri di conto corrente.

I plafond presenti sulla N26 riguardano innanzitutto il limite di spesa mensile, che comunque è molto alto e fissato a ben 20 mila euro, e quelli giornalieri da sportello ATM o bancario, pari a 2.500 euro. Per quanto concerne le ricariche e il saldo da prevedere sulla carta, invece, non vi è alcun tipo di limite.

Si può comunicare con l’assistenza dedicata tramite la moderna chatbot, l’intelligenza artificiale che risponde ai quesiti più frequenti da parte dell’utenza, e per mezzo di chat vera e propria con operatori reali. A livello di sicurezza, poi, le notifiche push tengono aggiornati gli utenti su ogni movimento e, in caso di smarrimento, un solo clic è sufficiente a bloccare la carta.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 72334 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!