Il Napoli crede ancora nella Champions League

Solo tre settimane fa la stagione del Napoli sembrava già essere irrimediabilmente compromessa. L’eliminazione ai sedicesimi di Europa League contro il Granada aveva soffocato sul nascere le ambizioni europee degli azzurri, che anche in campionato faticavano come mai negli ultimi anni. Con il ritorno di Mertens e Osimhen, i partenopei hanno però ritrovato la retta via e con sette punti conquistati nelle ultime tre gare disputate tornano a credere nella qualificazione alla prossima Champions League.

I partenopei faticano, ma iniziano a trovare la propria identità

Dopo 25 gare, il Napoli è sesto a quota 47 punti, a due lunghezze di svantaggio dal quinto posto attualmente occupato dall’Atalanta e a tre dalla Roma quarta, con i partenopei che però devono recuperare ancora la gara contro la Juventus che verrà disputata il prossimo 17 marzo. Il periodo più buio di questa stagione sembra finalmente essere alle spalle, ma il lavoro da fare per Gattuso è ancora tanto. Le tante assenze che hanno falcidiato la rosa dei campani negli ultimi mesi hanno minato le certezze di una squadra che a inizio campionato pareva destinata a giocarsi lo scudetto e che invece, di colpo, si è ritrovata a lottare per il quarto posto che garantirebbe l’accesso alla prossima edizione della Champions League. Il rapporto tra Gattuso e De Laurentiis resta complicato e la sensazione è che le strade del tecnico calabrese e del Napoli siano destinate a dividersi a fine stagione, ma siamo sicuri che Rino farà di tutto per portare i suoi ragazzi in Champions nelle gare che mancano da qui al termine del campionato. Dando un’occhiata alle scommesse sportive, Atalanta e Roma restano le favorite per il quarto posto, ma la sensazione è che gli azzurri, senza infortuni, possano davvero giocarsela a viso aperto con chiunque.

Il ritorno di Osimhen ha portato una ventata di freschezza

L’uomo che quest’anno è mancato di più al Napoli è, paradossalmente, uno dei pochi nuovi arrivati nella sessione estiva di calciomercato. Il centravanti nigeriano Victor Osimhen sino a oggi non ha mai visto il campo con continuità a causa dell’infortunio alla spalla patito a ottobre e degli altri problemi fisici che l’hanno tenuto ai box per buona parte di stagione. Il periodo più difficile sembra però essere finalmente passato e nelle ultime partite Osimhen è tornato a giocare con continuità e, soprattutto, a segnare. Nell’ultima gara vinta in casa dai partenopei contro il Bologna, il centravanti nigeriano è entrato nel secondo tempo e ha cambiato la partita, permettendo al Napoli di giocare anche in contropiede. All’esito di 40 minuti di buon livello, Osimhen ha ritrovato anche la via del goal, mettendo a segno il terzo goal in campionato e lasciando intendere di poter essere l’arma in più di questo Napoli che ha un disperato bisogno di un attaccante con quelle caratteristiche.

Il rientro dei tanti infortunati sta permettendo a Gattuso di adottare diverse soluzioni tattiche. I risultati iniziano ad arrivare con continuità e ora il Napoli torna prepotentemente nei giochi per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 73365 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!