Gragnano. Opere pubbliche, Mascolo: “Progetti solo sbandierati ma nulla è stato concretizzato”

“Sono sette anni che ascoltiamo slogan di progetti da realizzare per Gragnano, ma basta fare un giro in città per rendersi conto che nessuna opera pubblica ha visto la luce. Sette anni di amministrazione Cimmino e sette anni di annunci di cantieri fantasma. Linee programmatiche copia e incolla che la governance attuale si accontenta di riciclare all’infinito. Non si è persa l’insana abitudine di lanciarsi in pirotecniche  esternazioni ancor prima di aver raggiunto un risultato. Purtroppo non è la prima volta che ciò accade. Lo abbiamo visto con  il museo della pasta, con l’annosa problematica delle fogne e  adesso con la valle dei Mulini”. Così il consigliere comunale di minoranza, Patrizio Mascolo.

“E’ dal lontano 2009 che si parla di rifacimento del manto stradale  e dei marciapiedi di via Ogliaro. E’ dal 2014 che si parla di una rifunzionalizzazione dei capannoni di via dei Sepolcri. Così come da decenni si parla della riqualificazione dell’area sportiva di Via Veneto. Idem per il recupero dell’ex macello e per il risanamento del Vernotico. Si potrebbe continuare all’infinito citando l’ex scalo merci ferrovia, il restauro dell’ex Monastero San Michele Arcangelo, la riqualificazione del centro cittadino, e poi ovviamente le periferie. Diversamente, e soprattutto a fine consiliatura, avremmo dovuto toccare con mano quanto realizzato in questi anni ed invece siamo ancora nella fase degli annunci”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 72337 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!