Autovelox Marcianise, solleciti di pagamento nonostante i ricorsi accolti

Ancora cose strane succedono relativamente all’autovelox di Marcianise, sospeso lo scorso dicembre 2019 dall’allora commissario prefettizio Michele Lastella che aveva riscontrato alcune anomalie anche dai ricorsi fiumi arrivati contro l’ente comunale.

Negli ultimi giorni centinaia di automobilisti stanno ricevendo solleciti di pagamento che a dire del Comune di Marcianise sarebbero per verbali non pagati; in realtà si tratta, nella stragrande maggioranza dei casi, di verbali per i quali sono stati effettuati ricorsi al Prefetto di Caserta e vinti per silenzio assenso non avendo la Prefettura di Caserta risposto nei termini di legge. Questo sta causando notevole disagio ai tanti automobilisti che già multati da un autovelox dichiarato illegittimo ed irregolare sono costretti a rispondere al Comune mediante l’invio dei documenti che dimostrano il ricorso effettuato; tale adempimento sarebbe del tutto a carico della Polizia Locale di Marcianise in quanto la Prefettura di Caserta, ad ogni ricorso ricevuto, invita il Comune di Marcianise a fornire le controdeduzioni.

Sempre qualche giorno fa la notizia della riattivazione dell’apparecchio da parte dell’amministrazione comunale guidata da Antonello Velardi (lo stesso sindaco che aveva dato l’ok all’installazione sull’arteria) che ha stanziando una somma pari a 900mila euro (leggi qui).

Come sempre, invitiamo i tanti lettori/automobilisti di rivolgersi all’associazione IlRicorso.it, la prima ad occuparsi del caso.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 78020 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!