Comunali Cesa, Paola Verde: “Mi metto in gioco per una città migliore”

“L’incontro con un gruppo di amici e di idee condivise hanno fatto nascere un progetto politico locale che nelle passate amministrative ha dato anche una buona risposta del paese. E proprio grazie a quei risultati che oggi sono fermamente convinta che ognuno di noi, può svolgere una parte importante per migliorare il paese in cui vive e trascorre il proprio tempo creando quel senso di appartenenza che è impossibile recidere. L’amore per il mio Paese, per la mia comunità e questo senso di appartenenza mi ha spinto da anni verso forme di partecipazione e di attivismo sul territorio. Ed è questo il motivo che mi spinge ancora oggi ad impegnarmi in prima persona”. Maria Paola Verde annuncia così la sua candidatura Uniti per Cesa – Ernesto Ferrante sindaco, lista in campo per le comunali del 20 – 21 settembre.

49 anni infermiera presso il Pronto Soccorso del presidio Ospedaliero “G. Moscati” di Aversa, precedentemente presso il Policlinico “Tor Vergata ” di Roma. Sposata con una figlia. Da sempre amante della lettura, ha la sua attività politica “come servizio civico per il territorio in cui vivo, con il sostegno e la collaborazione di un gruppo di amici, che con il tempo è cresciuto sensibilmente. Mi sono sempre dedicata con spirito di sacrificio e perseveranza, per il bene comune. L’ho fatto da semplice cittadina, al di fuori delle istituzioni, con determinazione e convinzione. L’ho fatto e voglio farlo ancora, se me ne darete la possibilità, per senso di responsabilità verso la nostra città e le persone che vi vivono. Non è stata una scelta facile. Ma non può morire la speranza per una Cesa migliore”.

“Il mio impegno, e quello delle persone che con me condividono questo progetto sociale, civile e politico, sarà quello di garantire il rispetto dei principi e delle linee programmatiche, affinché queste ultime possano concretizzarsi in obiettivi e azioni concrete per il benessere sociale e il rispetto ambientale. Mi metto in gioco perché, come voi voglio una città vivibile fatta a misura d’uomo. Voglio essere cittadina al servizio di altri cittadini. Voglio contribuire e partecipare alle scelte e alle sfide che condizioneranno le sorti del mio paese e di chi ci vive, oggi e in futuro. Le sfide del futuro sono lo smaltimento dei rifiuti, la valorizzazione dell’impresa ecosostenibile, il recupero dell’identità dei luoghi, e tutti quegli interventi che contribuiranno a migliorare la qualità della vita e sviluppare la coscienza civica. Non abbiamo paura di pensare in grande, non abbiamo timore di sognare, perché siamo certi che, con il contributo di tutta la comunità queste sfide si possono vincere. Quello che chiediamo non è un voto per governare, ma un impegno da parte di tutti per offrire un sogno, una speranza, un futuro soprattutto alle ragazze, ai ragazzi, alle giovani generazioni. Per creare insieme una Cesa migliore”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 88060 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!