Salernitana, Salerno Identitaria: “Cordata imprenditori locali rilevino società dalle mani dell’affarista Lotito”

“I tifosi invocano De Luca, ma dimostrano di avere la memoria corta.” Esordisce in questo modo il movimento Salerno Identitaria, infatti alla riunione di ieri sera convocata dal direttivo ultras, la richiesta di intervento del Governatore della Regione Campania è stata una delle proposte venute fuori nel corso del dibattito.

“Rimanendo in ambito calcistico, non sapremmo come considerare tale idea. Un autogol perché, fu proprio l’allora sindaco di Salerno ad invitare Lotito e Mezzaroma ad acquistare la squadra aprendogli di fatto le porte della città per i loro numerosi business oppure un assist sotto porta all’implacabile bomber perché, in piena campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale chiedere l’intervento del candidato governatore vuol dire passargli la mano e far dettare a lui le condizioni per continuare a giocare.”

“E meno male che la politica in curva non doveva entrarci!”. Dopo le sfilate in curva sud Siberiano del Sindaco Napoli, dell’On. Piero De Luca – continuano quelli di Salerno identitaria – manca soltanto la presenza del Governatore poi la coerenza, il modo di essere ultras va a farsi benedire”.

“Vogliamo sperare nella buona fede senza secondi fini di chi ha proposto questa bizzarria – conclude la nota – ma riteniamo che la Salernitana sia un bene comune che appartiene a tutti i salernitani senza distinzione di colore politico, per questo chiediamo con forza che imprenditori salernitani anche in cordata si facciano avanti e rilevino la società dalle mani dell’affarista romano e con lo stesso amore e attaccamento dimostrato dai suoi tifosi, facciano raggiungere alla società e alla città il palcoscenico degno della loro storia”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 64987 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: