Aversa. La preside Maria Rosaria Bocchino va in pensione

È giunto anche per Maria Rosaria Bocchino il momento di voltare pagina chiudendo il capitolo dell’attività lavorativa e professionale. Dal prossimo anno andrà in pensione.

Vicaria alla scuola media di Villa Literno, dirigente alla Tozzi di Frignano, è arrivata alla Pascoli nel 2008 portando una ventata di cambiamenti in tutte le istituzioni scolastiche.

Chiude questa bellissima pagina dopo aver dedicato alla scuola in tutti questi anni il meglio di se stessa, per aver operato sempre con entusiasmo, con amore, senza arrendersi mai davanti alle difficoltà e per aver portato la scuola media G. Pascoli ai massimi livelli.

L’omaggio di un genitore:

“Come genitore non posso che essere orgogliosa di aver scelto questa scuola come alleata nell’ arduo compito di “crescere” mia figlia. L’ho affidata a chi, in questo suo primo anno “da grande”, anno che purtroppo si è rivelato troppo particolare, nonostante tutto ha saputo offrirle cultura, sicurezza, riferimenti e sani insegnamenti. Grazie alla Preside che come abilissimo artista è stata eccellente maestro di un’orchestra che ha suonato all’unisono. Grazie Preside per la sua professionalità, la sua attenzione, la costante presenza, per l’accoglienza e per il suo sorriso. Mi rammarica non avere più la possibilità di perseguire questo mio impegno collaborando con una bella persona quale lei è e soprattutto mi rattrista pensare che questa orchestra continuerà a suonare la sua migliore musica ma senza il suo miglior maestro. Nel corso della sua dirigenza ha cercato sempre di infondere positività al lavoro dei docenti e del personale Ata, trasmettendo a tutti la giusta energia necessaria ad affrontare le sfide del domani, ha dimostrato doti non comuni non solo sul piano professionale ma anche dal punto di vista umano. Sempre molto vicino a chi purtroppo ha subito dolori, perdite. In questo periodo di pandemia è stata onnipresente e caparbia nel far raggiungere a tutti gli obiettivi prefissati ed è riuscita in pieno  Alla nostra carissima Preside, che lascia la scuola per il meritato pensionamento, un ringraziamento e l’augurio di una felice nuova fase della vita ricca di soddisfazioni da parte di tutti noi. Tanti auguri preside per una nuova vita, noi non la dimenticheremo facilmente”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 72441 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!