(VIDEO) Napoli. Poliziotto muore per sventare furto banca

Un poliziotto di 37 anni è morto ed un altro è rimasto ferito a Napoli nel tentativo di bloccare gli autori di un colpo in banca. 

L’auto degli agenti della pattuglia del commissariato di Secondigliano, all’altezza di Calata Capodichino, ha cercato di frapporre un blocco alla fuga della vettura sulla quale si trovavano gli autori del colpo ma è stata travolta dagli uomini in fuga. Quattro i rapinatori fermati: duee gia stamane  HADZOVIC Fabricio nato in Bosnia Erzegovina il 10.05.1980 e HADZOVIC Admir nato a Mugnano di Napoli il 16.01.1993, responsabili di omicidio volontario, tentata rapina aggravata, tentato furto aggravato e ricettazione, coinvolti del grave incidente stradale, a seguito di inseguimento, in cui è rimasto vittima l’Ag. Sc. Apicella Pasquale. Nelle stesse circostanze e in considerazione dei gravi indizi di colpevolezza raccolti, sono stati eseguiti due fermi indiziati di delitto, emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, nei confronti di ADZOVIC Igor nato a Caserta il 30.05.1981 e ADZOVIC Renato nato a Mugnano di Napoli il 29.04.1997.

ANSA / CIRO FUSCO

Il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, ha espresso profondo cordoglio e sentimenti di commossa vicinanza ai familiari dell’Agente Scelto della Polizia di Stato  Pasquale Apicella   deceduto questa mattina a Napoli  durante un inseguimento di alcuni malviventi nell’espletamento del servizio. In giornate che vedono impegnate le Forze dell’ordine nei controlli per il contenimento del coronavirus la Polizia di Stato continua l’attività di controllo a presidio di legalità contro la criminalità, pagando un prezzo altissimo con la perdita di un suo uomo. Il Capo della Polizia ha augurato una pronta guarigione all’altro componente della volante l’Assistente Capo della Polizia di Stato Salvatore Colucci, rimasto ferito.

Il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso al Capo della Polizia, Franco Gabrielli, e a tutta la Polizia di Stato il profondo cordoglio per la morte durante l’attività di servizio, questa mattina a Napoli, dell’Agente Scelto Pasquale Apicella, manifestando alla famiglia dell’agente i sentimenti di commossa e sentita vicinanza.

“E’ un dolore immenso la perdita di un giovane appartenente alla Polizia di Stato nell’adempimento del dovere per il bene della collettività. Sono vicina alla famiglia colpita da una immane tragedia e desidero rinnovare i sentimenti di apprezzamento e riconoscenza per il quotidiano impegno di tutte le donne e gli uomini delle forze dell’ordine al servizio dei cittadini”, ha dichiarato la titolare del Viminale.

“Rivolgo l’augurio di pronta guarigione all’Assistente Capo Salvatore Colucci rimasto ferito questa mattina”, ha concluso il ministro Lamorgese.


Napoli. Poliziotto morto, Castiello: “Dolore e sconcerto: ministro Lamorgese faccia di più per la città”

“Col cuore gonfio di dolore esprimo la mia solidarietà alla famiglia di Pasquale Apicella, giovane poliziotto che nella nottata ha perso la vita a Napoli, dopo aver sventato, insieme ad un collega, una rapina ad una banca nella zona di Capodichino. Chiamerò il Questore Giuliano, al quale rappresenterò la mia vicinanza alla grande famiglia della Polizia di Stato, cui rinnovo il ringraziamento per il grande lavoro con cui garantisce quotidianamente la sicurezza degli italiani. Napoli merita ben altre attenzioni e provvedimenti”. Lo ha dichiarato l’On. Pina Castiello, deputato campano della Lega.

“La speranza è che il ministro Lamorgese possa dedicarvi maggiore tempo,magari concentrandosi su quelle sacche di illegalità,come i campi Rom, colpevolmente tollerate.Occorrerà riprendere quel lavoro, iniziato col ministro Salvini,che tendeva innanzitutto ad incentivare e rendere sicuro l’impegno di chi lotta in prima linea contro il crimine: quale componente della Commissione Difesa della Camera, continuerò a battermi in questa direzione”.


Borrelli: “Affinché il sacrificio di Apicella non sia vano serve una risposta decisa e dura da parte delle istituzioni. Non è possibile vedere i poliziotti che muoiono e i boss di mafia che escono di galera”

“Ci uniamo al dolore della famiglia Apicella, un poliziotto, un uomo che ha sacrificato la propria vita per fermare dei criminali senza scrupoli. Affinché il sacrificio di Apicella non sia vano serve una risposta decisa e dura da parte delle istituzioni, non si può permettere ai criminali di averla vinta. Non è possibile assistere alla morte dei poliziotti mentre vengono scarcerati mafiosi e camorristi. Questa è una sconfitta dello Stato ed un insulto a chi sacrifica la propria vita per combattere la criminalità. Siamo molto vicini alle forze dell’ordine perché il loro lavoro è essenziale e rischioso, per cui affinché i loro sforzi non vengano sacrificati occorrono pene severissimi per i criminali che non hanno rispetto neanche per la vita umana.”- sono state le dure parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che esprime l’augurio di pronta guarigione per l’altro poliziotto ferito.


Sapignoli (Lega): “vicinanza alla famiglia dell’agente Apicella ed al corpo della Polizia di Stato”

“Vicinanza e solidarietà alla famiglia dell’agente Pasquale Apicella ucciso da malviventi questa notte a Napoli nel tentativo di sventare una rapina ad una Banca ed al corpo della Polizia di Stato. I criminali che si sono macchiati di questo delitto ricevano una pena certa ed esemplare, senza se e senza ma”. È quanto dichiara in una nota Simona Sapignoli, coordinatrice cittadina della Lega Napoli.

“Ora i Ministri competenti si assicurino che la famiglia di Apicella non sia abbandonata al proprio destino, mostrandole in ogni modo possibile la vicinanza dello Stato”, conclude la nota della Sapignoli.


Napoli. Poliziotto morto, Micillo: “Cordoglio alla famiglia e al Capo della Polizia Gabrielli”

“Esprimo il mio personale cordoglio alla famiglia dell’agente scelto Pasquale Apicella che ha perso la vita nel corso del suo lavoro”. Così l’on. Salvatore Micillo (M5S) che ha aggiunto: “Per questa grave perdita sono vicino al Capo della Polizia Franco Gabrielli, al Questore di Napoli Alessandro Giugliano e a tutto il personale Commissariato di Secondigliano che a rischio della propria vita produce sicurezza per tutti i cittadini, impegnandosi ogni giorno con professionalità ed abnegazione nella repressione dei crimini. Al poliziotto ferito invece i migliori auguri per una pronta guarigione”.


Napoli. Poliziotto morto, Iovino: “Paese sia fiero di uomini come Apicella”

“Lo Stato oggi ha pagato un prezzo altissimo con la morte di un uomo valoroso tra i tantissimi che, in queste settimane di straordinario impegno nei controlli tesi al contenimento della diffusione del virus, non hanno mai abbassato la guardia contro ogni forma di crimine. L’intero Paese sarà per sempre riconoscente al nostro giovane servitore dello Stato per il suo sacrificio a garanzia della sicurezza di tutti noi, ma soprattutto fiero di aver avuto al suo servizio un uomo del suo valore e del suo coraggio. Alla famiglia di Pasquale Apicella va tutta la mia più totale vicinanza e il mio più profondo sentimento di cordoglio. Al questore di Napoli e alla Polizia di Stato va il mio ringraziamento per lo spirito di sacrificio che ogni giorno mettono al servizio del Paese”. Così Luigi Iovino, deputato M5S e componente della Commissione Difesa.


Napoli. Poliziotto morto, Nonno: “Responsabili ricevano pene severe ed esemplari”

“Esprimo la mia vicinanza alla famiglia dell’agente scelto Pasquale Apicella ucciso da balordi questa notte nel tentativo di sventare una rapina. A questi criminali sia applicata una pena severa ed esemplare”. È quanto scrive in una nota Marco Nonno, consigliere comunale di Fratelli d’Italia Napoli.

“La mia solidarietà va anche all’intero corpo di Polizia, sempre in prima linea a sostegno dei cittadini ed a cui lo Stato dovrebbe assicurare maggiori risorse e mezzi rispetto a quelli attuali. Non è accettabile che operino nelle condizioni in cui versano oggi. Lo Stato – conclude Nonno – ora non abbandoni la famiglia di Apicella che ha dato la vita per servire degnamente e con onore le Istituzioni”.


Poliziotto ucciso, Nappi “Chi aggredisce uomo dello Stato sia punito severamente”
 

“Terribili le immagini del giovane agente di Polizia ucciso nel tentativo di bloccare dei rapinatori a Napoli. Il mio pensiero di vicinanza va alla famiglia e ai colleghi di Pasquale. Assistiamo continuamente, purtroppo, a violenze nei confronti degli uomini e donne in uniforme che mettono a rischio la loro vita per tutelare quella dei cittadini onesti. Chi aggredisce un uomo dello Stato deve essere punito severamente. Ora la giustizia faccia il suo corso, senza sconti”. Lo scrive su facebook Severino Nappi di Il Nostro Posto, postando un video  girato subito dopo l’impatto.


Poliziotto ucciso, Beneduce (Fi): “Solidarietà a famiglia, Stato batta un colpo”

“Solidarietà alla famiglia dell’agente ucciso a Napoli. Lo Stato batta un colpo in questo momento difficile per le nostre comunità”. Lo dichiara Flora Beneduce, consigliere di Forza Italia e componente dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Campania.

“La crisi economica sta travolgendo i nostri territori, serve un intervento tempestivo del Governo e delle istituzioni. Questo giovane agente ha pagato con la propria vita la recrudescenza dell’offensiva criminale e l’impotenza delle autorità, destinata purtroppo a peggiorare nei prossimi giorni”, prosegue Beneduce.

“Ai suoi bambini un forte abbraccio, alla moglie la mia personale vicinanza. La storia di questo giovane poliziotto non va dimenticata”, conclude Beneduce.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 78805 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!