Parete. Coronavirus, Pellegrino: “Non possiamo mollare la presa: continuano controlli Polizia Locale e Carabinieri”

“In totale a Parete finora sono stati fatti 12 tamponi. Un solo positivo al covid19 il 7 marzo, contagiato sul luogo di lavoro (Napoli), ma è guarito completamente.  Undici tamponi invece sono risultati negativi. Al momento zero casi sul territorio comunale. Mi dicono che il nostro ad oggi è l’unico comune della Campania con più di 10.000 abitanti con zero casi, ma non ci possiamo affatto rilassare perché i casi continuano a crescere in Campania e nei comuni limitrofi, nonostante i dati generali siano incoraggianti. Questo è il momento in cui non possiamo mollare la presa. Nel controllo del territorio solo la Polizia Municipale ha fermato 100 persone a piedi, 647 in auto ed elevato 47 sanzioni. A queste vanno aggiunte quelle dei Carabinieri”. Così il sindaco Gino Pellegrino.

“Questa battaglia non si vince sfidando la sorte, con l’irresponsabilità, la stupidità, la disattenzione, la superficialità. Tutte le comunità che l’hanno affrontata in questo modo si ritrovano nei guai. Questo male lo si vince con l’intelligenza, la pazienza, il rispetto delle regole, con procedure rigide, la responsabilità, la resistenza. La vera battaglia si vince sui territori, con i comportamenti virtuosi di ognuno. Per noi è ancora più difficile, non siamo un piccolo comune isolato. Ci troviamo all’interno dell’area metropolitana di Napoli, una delle più grandi conurbazioni al mondo. A cavallo tra la provincia di Napoli (con 1.640 contagi) e quella di Casera (con 330 contagi). La nostra missione è veramente difficile. È una sofferenza enorme per i bambini che con queste belle giornate sono costretti a stare chiusi in casa. I ragazzi e i giovani che da un mese stanno avendo un comportamento esemplare. Devo ringraziare i genitori che stanno facendo un grande lavoro. Enormi sono le difficoltà economiche e psicologiche di ognuno. Una paura che attraversa diverse generazioni. Ci troviamo ad affrontare i giorni più duri e difficili della nostra esistenza. Ma se avete necessità abbiamo attivato anche un supporto psicologico telefonico. Siamo una grande comunità e supereremo tutti assieme questo difficile momento. Finora è stata durissima, ma sono ottimista. Abbiamo davanti una settimana decisiva, la più difficile di tutte. Potremmo avere la tentazione di uscire ma mai come ora è fondamentale restare a casa. Comprometteremmo i grandi sacrifici fatti finora. In caso di necessità può uscire un solo membro della famiglia che deve mantenere una distanza fisica dalle altre persone di 2 mt e indossare la mascherina nei luoghi pubblici. Dobbiamo Resistere, resistere, resistere!”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 61065 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: