Coronavirus, Ilaria Capua: “Virus si annida in impianti di condizionamento”

La virologa Ilaria Capua, collegata dagli Stati Uniti con gli studi di “Di Martedì” ospite della trasmissione di Giovanni Floris, ha fatto da “bussola” scientifica. Ha infatti aiutato il conduttore, i suoi ospiti e ovviamente i telespettatori, ad orientarsi nella giungla delle informazioni, vere e false, che circolano intorno al Coronavirus.

La professoressa Capua, tra le altre precisazioni, ha reso noto che evidenze scientifiche dimostrano che il virus si diffonde anche attraverso gli impianti di condizionamento. A supporto di questa tesi, l’accademica italiana, ha citato uno studio recentissimo effettuato su un ristorante di Wuhan, in Cina, riportato poi da una autorevolossima rivista scientifica. Da tale studio si è appurato che il coronavirus si è dapprima posato e poi diffuso attraverso l’impianto di areazione del locale. È, a ben vedere, un risultato che dà postuma conferma a quanto affermato, solo ieri, dal professore Matteo Bassetti, virologo dell’Università di Genova, a “L’Aria che Tira”, il programma di Mirta Merlino. In ogni caso, si tratta di notizie scientifiche di grandissimo rilievo, che fanno luce sul nemico invisibile partito dalla Cina e che tante vittime sta mietendo in tutto il mondo. Toccherà adesso alle autorità sanitarie tenerne conto, specie in considerazione del numero impressionante di impianti di condizionamento sparsi per ogni dove. Non c’è infatti ufficio pubblico,ospedale,stadio o edificio scolastico, per non dire delle private abitazioni, che non possegga uno di quegli scatoloni deputati al condizionamento dell’aria, fredda o calda che sia. Il che rende improcrastinabile l’esecuzione di una imponente opera di sanificazione impianto per impianto.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 60926 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: