Lusciano. Coronavirus, IV: “Comune riveda tassa rifiuti solidi urbani”

“La comunità sta vivendo un momento molto difficile.  La delusione per l’inefficienza di maggioranza e minoranza è indubbiamente agli occhi di tutti. Si notano solo annunci senza un minimo di proposta politico”. Così il coordinamento cittadino di Italia Viva Lusciano guidato da Luciano Dell’Aversano Orabona.

“Una politica latitante eccetto in questo periodo, si notano tutti gli amministratori impegnati per gli arrivi in misura straordinaria di soccorso alimentare disposto dal governo. Oppure qualche selfie grazie a qualche benefattore che hanno offerto in questi periodo dolci e fragole. Data l’emergenza covid-19 e per mancata produzione di rifiuti da parte di attività commerciali dovuta all’ordinanza di chiusura da parte delle istituzioni locali, chiediamo l’abbattimento di tutte le tasse comunali in particolare, appunto, della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, perché, il presupposto della richiesta sta nella mancata è concreta produzione dei rifiuti e di conseguenza  del servizio stesso. Quindi – propongano dal partito renziano – una riduzione fino al 40% della tassa indifferentemente di avere colpe o meno, pertanto, vanno presi correttivi per dare supporto agli esercenti. In questo momento tutti hanno il dovere di fare la propria parte e anche il comune la sua parte riconoscendo le difficoltà di questo periodo e di una tassa che, purtroppo, presente un’aliquota tra le più alte della provincia di Caserta”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 60960 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: